Quantcast
Politica

In Liguria via al bando per le scuole innovative: maggior punteggio a chi mette gli immobili in sicurezza

consiglio regionale liguria

Genova. La Giunta della Regione Liguria, su proposta dell’assessore all’Edilizia Marco Scajola, ha approvato nel pomeriggio la deliberazione che dà il via all’operazione “Scuole innovative”, sotto il profilo architettonico, dell’impiantistica, della tecnologia, dell’efficienza energetica, della sicurezza antisismica e strutturale. Gli edifici, inoltre, dovranno essere caratterizzati dalla presenza di nuovi ambienti di apprendimento e dall’apertura al territorio.

In attuazione del decreto ministeriale di assegnazione delle risorse, messe a disposizione dall’Inail, la giunta ha fissato i criteri per l’acquisizione delle manifestazioni di interesse degli enti locali -Comuni e Province- proprietari di aree destinate o destinabili all’edilizia scolastica e interessati alla costruzione di edifici scolastici innovativi.

Le disponibilità finanziarie assegnate alla ammontano a poco più di 10 milioni di euro , risorsa destinata a finanziare esclusivamente i costi di costruzione di nuovi edifici scolastici, lasciando a carico dell’ente locale beneficiario tutte le altre spese.
La Regione Liguria dovrà selezionare almeno uno e fino a cinque interventi sul proprio territorio e a trasmettere la selezione al MIUR entro il 15 ottobre 2015.

Successivamente, il Miur bandirà un concorso di idee sulle proposte progettuali riguardanti gli interventi individuati dalle Regioni e, comunque, nel numero di almeno uno per Regione. Gli immobili realizzati restano di proprietà dell’Inail che stipulerà contratti con il Miur e con gli enti beneficiari.

Le manifestazioni di interesse da parte degli Enti locali dovranno pervenire alla Regione Liguria 5 ottobre 2015.