Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Pd denuncia: nessun treno disponibile dopo le 22, turnisti del Levante a piedi

Genova. “Sono perplesso dalla risposta dell’assessore Berrino, che chiede al consiglio regionale di indicare la soluzione più idonea al problema dell’orario dei treni che penalizza i lavoratori di Fincantieri e Arinox residenti nel Levante genovese e nello spezzino e chiederò l’audizione dei sindacati e delle aziende per un confronto diretto con loro”. Lo ha detto oggi il consigliere Pd Luca Garibaldi al termine della discussione di un’interrogazione firmata anche dai consiglieri Raffaella Paita e Juri Michelucci, nella quale si chiedeva alla giunta di individuare una soluzione al disagio patito dai lavoratori del turno di notte delle due fabbriche di Sestri Levante e della val Petronio che, uscendo da lavorare alle 22 perdono il treno che parte alle 21.53.

“È positivo che l’assessore Berrino, dopo la nostra interrogazione e altre iniziative, abbia consultato Trenitalia per studiare insieme una soluzione – dice Garibaldi – soluzione individuata nello spostamento dell’orario di quel treno alle 22.14, a partire dal 2 di novembre. Ma decidere se adottare questa soluzione, sostenendo i costi che comporta, fa parte della competenza diretta dell’assessore, non del consiglio. Dato che invece l’assessore ha chiesto al consiglio di assumersi l’onere di questa decisione, ho suggerito un confronto con le aziende e i rappresentanti dei lavoratori, e un passaggio anche in nella commissione competente, di cui faccio parte”.