Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Genoa mastica amaro: due espulsioni e sconfitta 2 a 0 per mano della Lazio risultati

Cartellino rosso per Cissokho in avvio di ripresa e Pandev nel finale

Più informazioni su

Genova. Terza trasferta e terza sconfitta per il Genoa, che cede alla Lazio con un inappellabile 2 a 0 e resta inchiodato a quota 3 punti, nei bassifondi della classifica.

I rossoblù escono con le ossa rotte dallo stadio “Olimpico”, con due espulsioni che, per le susseguenti squalifiche, peseranno nel delicato match di domenica contro il Milan.

Si gioca agli ordini dell’arbitro Rizzoli della sezione di Bologna, coadiuvato da Passeri e Peretti.

Gasperini schiera un 3-4-3 con Lamanna; De Maio, Burdisso, Marchese; Cissokho, Rincon, Tachtsidis, Laxalt; Ntcham, Perotti, Pandev. In panchina siedono Ujkani, Sommariva, Ierardi, Dzemaili, Diogo Figueiras, Lazovic, Diego Capel, Asencio.

La Lazio di mister Pioli gioca con un 4-2-3-1: Marchetti; Lulic, Gentiletti, Mauricio, Basta; Cataldi, Parolo; Kishna, Milinkovic-Savic, Felipe Anderson; Djordjevic. A disposizione Guerrieri, Berisha, Konko, Braafheid, Radu, Patric, Hoedt, Mauri, Onazi, Oikonomidis, Morrison, Keita.

Il Genoa ha vinto tutte le ultime otto partite di campionato contro la Lazio che non segna in campionato ai rossoblù da 368 minuti. I biancocelesti premono fin dai primi minuti ma al 5° il primo sussulto è un palo colpito da Rincon con un potente destro. Si gioca a gran ritmo ed entrambe le squadre non si risparmiano.

Al 24° viene ammonito Cataldi; al 33°, su cross di Kishna, Milinkovic-Savic colpisce di testa e Lamanna con una prodigiosa parata gli nega il gol. La rete laziale, però, è rimandata di due soli minuti: Djordjevic al 35° con un preciso colpo di testa insacca l’1 a 0. Sul finire del primo tempo vengono ammoniti Marchese e Mauricio. Al 45° Marchetti respinge in corner una punizione di Tachtsidis.

Nei primi due minuti della ripresa Capel prende il posto di Ntcham e Dzemaili sostituisce Tachtsidis. Tra l’8° e l’11° Cissokho viene sanzionato due volte con il cartellino giallo: Genoa in dieci uomini.

Gasperini al 13° manda in campo Diogo Figueiras per Perotti, ma la partita, al 17°, è ormai compromessa: Felipe Anderson con uno splendido tiro mette la sfera nel sette e raddoppia.

Vengono ammoniti Milinkovic-Savic e Diogo Figueiras, poi anche Pioli si gioca le sue sostituzioni schierando Keita, Mauri e Morrison al posto di Djordjevic, Felipe Anderson e Milinkovic-Savic.

Al 40° Pandev, in elevazione, rifila una gomitata a Mauricio. L’arbitro se ne avvede e lo espelle: un rosso diretto che lascia il Genoa in nove. Nei quattro minuti di recupero la partita non ha più nulla da dire: finisce 2 a 0.