Quantcast

Lettera al direttore

Genova, Marassi tra sovraffollamento e detenuti psichiatrici. Sopralluogo del Sappe

Genova. La segreteria regionale del Sappe dopo aver lanciato l’allarme per un’esponenziale presenza di detenuti negli istituti liguri tra i quali quelli con evidenti problemi psichiatrici che hanno e stanno determinando una gestione all’estremo per quanto riguarda l’aspetto sicurezza, annuncia per il prossimo 18 settembre dalle ore 9,30 il segretario generale del Sappe, Donato Capece sarà presente a Marassi per incontrare il personale di Polizia Penitenziaria e fare il punto della situazione di Genova con il Direttore dell’istituto per cercare valide soluzioni.

Abbiamo inviato una nota al Ministro della Giustizia Orlando nella quale illustriamo la criticità della Liguria penitenziaria – commenta il segretario regionale del Sappe Michele Lorenzo – contestualmente abbiamo richiesto la presenza del segretario generale del Sappee , Donato Capece, affinché appuri di persona la condizione di lavoro della Polizia Penitenziaria nell’istituto di Marassi che, secondo noi, è l’istituto capofila per quanto riguarda la presenza di detenuti con problemi psichiatrici che hanno determinato un’impennata degli eventi critici, come celle incendiate, aggressioni al personale e risse interne. Il tutto riverbera sui carichi di lavoro della Polizia Penitenziaria che, proprio su Marassi, sta registrando un decremento del suo organico con quasi 100 agenti in meno.

Un mix negativo che non può essere sottovalutato. Continua Lorenzo- le storture del sistema penitenziario ligure, di Marassi in modo particolare che oggi lo collocano, dopo Napoli Poggioreale e Bologna, al terzo posto tra gli istituti a maggiore criticità non devono essere solo un ammasso di dati da pubblicizzare, ma uno spunto di ragionamento su quale incontrarci e trovare la soluzione. Noi come SAPPe siamo disponibili ad un confronto con l’Amministrazione per risolvere il problema Marassi e Liguria. Quindi è ora d’intervenire seriamente. Nel frattempo- continua il segretario regionale – ben venga la visita di Capece che sicuramente saprà farsi ascoltare dai quei vertici romani che gestiscono la nostra amministrazione portando nei loro uffici la nostra protesta ma anche le nostre proposte.

Il Sappe – conclude Lorenzo- pretende una maggiore attenzione al caso “Liguria” ma prioritario è l’istituzione delle strutture denominate R.E.M.S. che dovranno ospitare i detenuti affetti da problemi psichiatrici non compatibili con il regime penitenziario. L’invito del 18 settembre alle ore 10,30 nella sala conferenza di Marassi, è esteso a tutte le componenti politiche presenti in Liguria.

Il segretario regionale
Michele LORENZO