Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Gaslini, la denuncia del sindacato di base: “Dipendenti pubblici usati per l’appalto privato della mensa”

Più informazioni su

Genova. La rappresentanza sindacale unitaria dell’unione sindacale di base del Gaslini denuncia l’utilizzo di dipendenti pubblici per aziende private.

“Mentre a livello comunale si sta riflettendo sul riportare alla gestione pubblica le mense scolastiche – si legge in una nota – in sanità le si sta appaltando all’esterno. Quindi per un servizio che già i cittadini pagano tramite tassazione, un’azienda terza ci guadagnerà ulteriormente. Tutto questo senza alcuna opposizione nella precedente giunta regionale. Ma non avevamo ancora assistito addirittura alla messa a disposizione di dipendenti pubblici ai privati”.

Nel capitolato dell’Ars sull’appalto cucine degli ospedali liguri è scritto: la prenotazione dei pasti sarà effettuata da personale dell’ente committente (escluso Galliera e Villa Scassi). Secondo la rsu usb, fino a oggi il personale infermieristico/ostetrico in base a quanti pazienti fossero ricoverati e al menù quotidiano, ordinava il numero di pasti corrispondenti permettendo anche la scelta ai pazienti. Il tutto poteva durare una quindicina di minuti di lavoro al computer (ovviamente escludendo diete e reparti particolari).
In base al capitolato (sul sito Ars Liguria-Cra-Servizio di ristorazione) l’infermiere/ostetrica dovrà andare, munito di tablet, a spiegare il tutto ai pazienti (o al loro famigliare nel caso del Gaslini).

“Questo comporterà ore al giorno in cui personale infermieristico e ostetrico, già ampiamente sotto organico dovrà “staccarsi” per dedicarsi unicamente a questo compito. Il tutto senza neanche l’ausilio degli operatori sanitari che possono collaborare alla distribuzione dei pasti e non curare l’alimentazione dei pazienti”.

Il tutto – prevedono i rappresentanti sindacali – comporterà aumento di carico lavorativo (mai discusso con alcun sindacato), aumento di rischio di errore, mancata applicazione delle normative su stress lavoro correlato e benessere organizzativo (mai attuate in Liguria e che causano ingenti perdite di denaro pubblico).

“Alcune aperture dell’utilizzo di dipendenti pubblici da parte di privati lo abbiamo già visto in piccolo al Gaslini con lo stoccaggio del vetro nei reparti, che viene svolto dal personale interno, ma mai avevamo visto un’apertura simile”.