Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Energie nuove al Municipio Centro Ovest, cambiano tutti e 3 gli assessori: ecco chi sono

A Sampierdarena, nel Consiglio municipale la maggioranza di centro sinistra compatta vota (18 favorevoli 4 astenuti e 1 non partecipante al voto) la nomina dei tre nuovi assessori proposti dal Presidente Franco Marenco.

Si tratta di Maria Elena Buslacchi, 29 anni, laureata in filosofia, giornalista, coordina i progetti del laboratorio permanente universitario “Incontri in città”, con esperienze di studio e lavoro anche all’estero in materia di politiche e interventi di trasformazione delle città, promozione del patrimonio, riorganizzazione e rigenerazione di spazi urbani, anche con particolare riguardo al rapporto città – porto, tema così delicato per Genova e per questa porzione di territorio in particolare.

Buslacchi è una new entry nel Municipio da 70.000 cittadini, che già si è fatta conoscere per aver svolto importanti progetti di ricerca-azione anche a Sampierdarena. Si occuperà di cultura, in particolare con progetti sui temi della rigenerazione urbana, della multiculturalità, della partecipazione e sull’impresa creativa proseguendo nel lavoro già iniziato sul Centro Civico Buranello.

L’avvocato Salvatore Santacroce, classe 1967, si occuperà di urbanistica, bilancio, mobilità e politiche di contrasto al gioco d’azzardo

Il cardiologo Piergiorgio Abrile, 73 anni, già responsabile dell’unità coronarica di Villa Scassi, avrà tra le altre deleghe quelle sui servizi alla persona, manutenzioni e rapporti con le aziende di servizio.

“Con grande responsabilità, gli assessori uscenti hanno fatto un passo indietro per sopraggiunti maggiori impegni e arrivano energie fresche, che ci aiuteranno nel rilancio e riqualificazione del nostro territorio. Lavoreremo con l’ass. Buslacchi a progetti che interessano alcuni spazi di Sampierdarena e San Teodoro dove portare nuove attività economiche e nuove funzioni. Penso, per fare degli esempi, alla Villa La Fortezza, al Centro Civico Buranello già individuato come polo per le nuove imprese creative, ai voltini di Via Buranello, a Villa Rosazza, e ancora i Magazzini del Sale presto di nuovo patrimonio comunale su cui progettare nuovi servizi e spazi al servizio dei cittadini. Progetti di riqualificazione e rigenerazione urbana che metteranno insieme ciò che già c’è come il Teatro Modena, il patrimonio monumentale artistico delle nostre Ville, o il parco della Lanterna e ciò che qui riusciremo a portare. Manterrò la delega in materia di sicurezza urbana e mi impegnerò per il funzionamento del coordinamento Municipale sulla Sicurezza Urbana per rafforzare la collaborazione tra forze dell’ordine e amministrazione e istituzioni”, dichiara il presidente Franco Marenco.