Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cogoleto, per l’Inzoli restaurato arriva l’organista del Papa

Più informazioni su

Cogoleto. Dopo l’inaugurazione di sabato prossimo col concerto del maestro Fabrizio Fancello, sarà l’organista di Papa Francesco, il maestro Juan Paradell Solé, a coronare gli eventi per la conclusione del restauro del “Pacifico cav. Inzoli” nella chiesa parrocchiale santa Maria Maggiore di Cogoleto. Lo strumento, a trasmissione pneumatico tubolare costruito nel 1932, ha mantenuto le sue preziosissime caratteristiche tecnico-foniche col recupero effettuato dalla ditta Fratelli Marin di Lumarzo sotto la supervisione della Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici per la Liguria nella persona del funzionario di zona Massimo Bartoletti e di Paolo Pacini dell’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Savona-Noli.

L’intervento, cofinanziato da “Compagnia di San Paolo” e Conferenza episcopale italiana, ha visto la collaborazione del Lions club “Arenzano-Cogoleto” e il grande concorso di associazioni e privati cittadini (residenti e non) che con le proprie donazioni hanno rapidamente coperto la quota rimanente necessaria all’intervento. Dopo la conferenza del maestro Arturo Sacchetti lo scorso 18 settembre, ecco i concerti che restituiranno alla comunità guidata da don Angelo Magnano il prezioso strumento. Sabato prossimo 3 ottobre alle 21, concerto inaugurale che vedrà protagonista Fabrizio Fancello, organista titolare della cattedrale di san Lorenzo in Genova e docente di organo e canto gregoriano al Conservatorio di Benevento.

“Con grande emozione ho accettato di tenere il primo dei due concerti inaugurali a conclusione del restauro, un sentimento derivante dal fatto che su questo strumento ho imparato a servire la chiesa con l’arte dei suoni, ma anche perché si tratta dello stesso organo con il quale mio padre Michele ha svolto servizio liturgico per oltre sessant’anni – spiega Fancello – nella serata farò riascoltare anche alcuni brani eseguiti dal grande Ulisse Matthey nel concerto inaugurale del 1932”. Venerdì 16 ottobre, sempre alle 21 nella parrocchiale, sarà poi la volta dell’attesa esibizione del grande ospite d’onore Juan Paradell Solé che attualmente ricopre l’alto incarico di organista della Cappella musicale pontificia Sistina in Vaticano.

“Il restauro del nostro organo, iniziato dal mio predecessore don Danilo Grillo, ci permette di avere a disposizione uno strumento di grande valore che consentirà di accompagnare, aiutare la preghiera e solennizzare maggiormente le liturgie in santa Maria Maggiore nonché offrire una nuova risorsa all’offerta culturale del territorio” spiega il parroco di Cogoleto don Angelo Magnano. “Questo restauro e gli eventi connessi alla raccolta dei fondi sono stati occasione per coinvolgere la comunità nella salvaguardia di un bene culturale trasmessoci da chi ci ha preceduto – aggiunge Raffaele Cattani, direttore della corale “Santa Maria”, tra i promotori del restauro – preziosa è stata l’esperienza del Comitato pro restauro organo, coordinamento di volontari che con grande dedizione ha organizzato e completato la raccolta dei fondi per la quota spettante alla parrocchia”.