Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Certosa, due giorni di festa e impegno civile: l’intitolazione dei giardini Guerra a Peppino Impastato

Libri, teatro, laboratori e il concerto dei The Gang. A Certosa anche il sindaco di Cinisi e il fratello di Peppino, Giovanni Impastato

Genova. Comincia questo pomeriggio la due giorni di festa, cultura e impegno civile organizzata a Certosa nell’ambito dell’intitolazione dei giardini di piazzale Guerra a Peppino Impastato, il giornalista e attivista siciliano ucciso dalla mafia il 9 maggio 1978.

Un’intitolazione fortemente pensata e voluta dal comitato Liberi Cittadini di Certosa e soprattutto dal suo presidente Enrico D’Agostino che è riuscito a coinvolgere tutte le istituzioni cittadine: “Finalmente ci siamo – dice – siamo stanchissimi ma questo appuntamento ci riempie di orgoglio per le personalità che abbiamo portato a Certosa, da Giovanni Impastato al sindaco di Cinisi, all’autore e attore Giulio Cavalli, costretto a vivere sotto scorta per le minacce del clan dei gelesi”. Quella che sta per cominciare è una festa che va molto oltre l’intitolazione di una piazza: “E’ un momento di impegno civile per tutta la città – dice D’Agostino – e speriamo come crediamo che ci sarà una partecipazione attenta ai temi che porteremo”.

Veniamo agli appuntamenti, che sono moltissimi. Per tutto il pomeriggio di oggi all’arena Peppino Impastato si esibiranno la Società sportiva Dilettantistica Tegliese e la Polisportiva dilettantistica Borghetto 1867 con dimostrazioni delle diverse discipline. Stasera poi al cinema Albatros di Via Roggerone lo spettacolo teatrale di e con Giulio Cavalli:Nomi cognomi e infami. Ingresso a offerta libera.

Domani mattina nei giardini di piazzale Guerra, a partire dalle 10 e 30: si terrà la festa delle librerie indipendenti, con giochi, laboratori, letture per bambini, mercatino biologico e stand delle associazioni invitate. Alle 14:30 ci sarà un incontro con la Protezione civile per parlare di dissesto idrogeologico e misure di autoproduzione. Alle 15:30 sarà presentato il libro Vallo a spiegare a Nino. Come spiegare la mafia ai bambini.

In contemporanea alle 15 presso la Biblioteca Cervetto sarà inaugurata la mostra La vita e l’impegno di Peppino Impastato alla presenza del sindaco di Cinisi Gianni Palazzolo, di Giovanni Impastato, del vice presidente del Municipio V Valpolcevera Pasquale Costa e della direttrice della biblioteca Lancilla Farinelli.

Alle 17 si svolgerà il momento clou della giornata, con la cerimonia di intitolazione dell’Arena dei giardini E. Guerra a “Peppino” Impastato, alla presenza del fratello Giovanni Impastato, del sindaco di Cinisi Gianni Palazzolo, del sindaco di Genova Marco Doria e degli assessori comunali Elena Fiorini e Gianni Crivello, del Municipio V Valpolcevera con la Presidente Iole Murruni e del Comitato liberi cittadini di Certosa rappresentato dal presidente Enrico D’Agostino che da oltre un anno lavora incessantemente per questo appuntamento.

Alle 18 ancora una presentazione con il libro La memoria e l’arte. Cultura e impegno nella Casa di Felicia e Peppino Impastato, con la presenza di Giovanni Impastato. Alle 19:30 esibizioni di danza a cura delle scuole Hobby Dance e Arthema; alle 20:15 cena condivisa in piazza. Infine alle 21:30 il concerto in piazza dei Gang.