Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Caditoie da pulire in piazzale Adriatico, Alessio Piana (Lega Nord), sollecita il Comune

Più informazioni su

Genova. «Più che piazzale Adriatico, un mare. Ma di detriti e fango, a ogni pioggia», commenta Alessio Piana, capogruppo della Lega Nord in Comune a Genova che ha presentato, dopo i forti temporali che si sono abbattuti due settimane fa sul capoluogo ligure, un’interrogazione alla giunta Doria per conoscere “se è intenzione della civica amministrazione disporre la pulizia delle caditoie intasate”.

«Non chiediamo interventi faraonici – spiega Piana – ma almeno la manutenzione ordinaria che potrebbe alleviare una situazione che va peggiorando di anno in anno. È ovvio che il quartiere, tra Lungobisagno Dalmazia e Pontecarrega e in particolare nella zona di piazzale Adriatico, sia particolarmente esposto al rischio di subire danni e disagi vista l’estrema vicinanza al torrente Bisagno e all’affluente Mermi. A ciò si aggiunga che di certo non ha giovato la realizzazione del Bricoman, targato Coopsette, nella parte immediatamente alle spalle del quartiere che ha implicato un enorme sbancamento della vallata oltre che un’autentica colata di cemento, dove, fino a pochi anni fa, c’erano coltivazioni terrazzate che contribuivano a un almeno parziale drenaggio delle acque dell’affluente del Bisagno e di vari rii».

Piana ricorda che in piazzale Adriatico molte famiglie, dal 2011, a ogni allerta, devono abbandonare le proprie case per essere evacuate per questioni di sicurezza. «Pertanto, vista la situazione gravemente compromessa, sarebbe auspicabile che il Comune provvedesse alla periodica pulizia delle caditoie per consentire il deflusso delle acque piovane e, in occasione di violenti perturbazioni temporalesche, attivasse subito dopo una pulizia straordinaria per rimuovere fango e detriti».