Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bimba gravemente malata realizza il suo sogno: andare a Disneyland Paris

Più informazioni su

Genova. Castelli incantati, luci sfavillanti e splendide principesse. Ecco, Disneyland Paris: il luogo dove tutti i sogni diventano realtà. Lo stesso in cui la piccola Yeva ha ritrovato il sorriso grazie a una vacanza davvero indimenticabile. Era questo, infatti, il desiderio che aveva espresso a Make-A-Wish Italia, la onlus con sede a Genova che dal 2004 opera su tutto il territorio nazionale per realizzare i desideri di bambini e ragazzi gravemente malati.

Una missione che Procter & Gambleha scelto di sostenere, sviluppando il progetto  “La Casa dei Desideri” con l’intento di regalare un sorriso a dieci bambini e ragazzi che si trovano in un momento di difficoltà, realizzando il loro desiderio del cuore.

Yeva, 5 anni, nata a Kiev, in Ucraina ma a Genova all’Ospedale Gaslini per curarsi, ha scoperto quando aveva 3 anni di essere affetta da tumore di Wilms. Una malattia terribile che l’ha costretta a sottoporsi a una pesante chemioterapia preparatoria all’intervento chirurgico per l’asportazione di un rene. Non solo, quando pensava che il peggio fosse passato, Yeva ha scoperto di avere un’ulteriore patologia a una costola che l’ha portata a dover riprendere le cure. Ma, nonostante questo, Yeva non si è persa d’animo e ha continuato a viaggiare lontano con la fantasia facendosi coccolare dalle magiche principesse del mondo Disney. Per questo, non ha avuto esitazione nel confidare ai volontari di Make-A-Wish Italia che il suo più grande desiderio sarebbe stato volare a Disneyland Paris, per poter dimenticare tutto, almeno per qualche giorno.

«Yeva è una combattente, proprio come le principesse che tanto ama, è una splendida bambina che sa lottare per ciò che desidera, per recuperare la sua salute, la sua felicità e la spensieratezza che è propria della sua età. Dietro a occhioni scuri e vivaci si nasconde, infatti, una piccolina che da grande giura di voler diventare “semplicemente una mamma”, che adora la Tv ucraina, specialmente il programma Ever After High che racconta le storie di tutte le figlie delle principesse famose e che sogna di poter incontrare la più amata delle sue eroine: Elsa di Frozen – racconta Sune Frontani, AD di Make-A-Wish Italia, che ha fondato la onlus con suo marito dopo la perdita della loro bimba, Carlotta, scomparsa a dieci anni per una grave malattia – così, la sua felicità è stata massima quando ha scoperto che sarebbe volata dritta dritta nel parco divertimento dei suoi sogni. Ecco, riuscire a rendere possibili sogni come questo è ciò che ci spinge a lavorare con così grande passione, perché esaudire i desideri dei bambini e dei ragazzi malati significa donare loro una sferzata di energia e di positività che li aiuta ad affrontare la malattia e a renderla vincibile con il potere del sorriso. È questa la nostra magia».