Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Aon Open Challenger: wild card a Alessandro Giannessi, Gianluca Mager ed Edoardo Eremin

Ecco l'aggiornamento degli iscritti: da assegnare ancora un posto nel tabellone principale

Genova. L’attesa sta per finire: domenica 6 settembre si alzerà il sipario sull’Aon Open Challenger “Memorial Giorgio Messina”, giunto alla 13ª edizione.

La Federazione Italiana Tennis ha assegnato le tre wild card che aveva a disposizione: sono Alessandro Giannessi, Gianluca Mager ed Edoardo Eremin. Talenti del tennis italiano che partiranno nel tabellone principale e sono pronti a dare battaglia sui campi genovesi.

Non è ancora noto il beneficiario dell’ultima wild card, che invece sarà assegnata dagli organizzatori.

Il torneo di Genova si presenta ai nastri di partenza con la vittoria, ottenuta per l’edizione 2014, quale miglior Challenger del mondo ed un montepremi aumentato a 125 mila dollari. Il riconoscimento ricevuto dall’Atp lo scorso febbraio ha premiato la straordinaria macchina organizzativa dell’appuntamento genovese. L’appeal che l’Aon Challenger vanta nei confronti dei giocatori è frutto della posizione di assoluto valore che il torneo ha saputo conquistare negli anni nell’ambito del calendario mondiale.

Non a caso a livello italiano il torneo di Valletta Cambiaso è secondo per montepremi e budget solo agli Internazionali del Foro Italico. Un successo testimoniato non solo dagli apprezzamenti di giocatori e supervisor ma anche dal numeroso pubblico: nel 2014 sono stati oltre 20 mila gli spettatori che hanno seguito il torneo a Valletta Cambiaso, raggiungendo diversi sold out compresa la finalissima allo stadio “Beppe Croce” che ha visto 2500 persone seguire il match tra lo spagnolo Albert Ramos (vincitore dell’edizione 2014) e il croato Mate Delic.

Sempre più nutrito il calendario degli eventi collaterali. Martedì 8 settembre Antonio Ornano e Daniele Raco in “Un doppio di risate” e giovedì 10 settembre Tullio Solenghi, Maurizio Lastrico ed Enzo Paci in “Attenti a quei tre”.

Mercoledì 9 settembre, dalle 15 alle 18, sui campi verdi di Valletta Cambiaso, l’Associazione Ligure del Commercio Estero, quest’anno sponsor del Challenger, in occasione delle celebrazioni per i suoi 70 anni organizza un pomeriggio di tennis per bambini dai 4 agli 11 anni. Alce regalerà inoltre alla città due nuove aiuole all’interno del parco di Valletta Cambiaso, nell’area a sud dello stadio “Beppe Croce”, dove quest’anno verrà allestita, in occasione del torneo, una pizzeria e punto ristoro.

Tante le novità che il comitato organizzatore ha voluto inserire con la finalità di rivitalizzare il parco pubblico di Valletta Cambiaso. In quest’ottica, non ultimo, l’inserimento di due campi di paddle, aperti per prove gratuite con istruttori (previa prenotazione) durante la settimana del torneo. La struttura rimarrà poi definitivamente all’interno del parco a disposizione del pubblico come nuova opportunità di sport.

L’Aon Open Challenger “Memorial Giorgio Messina” rientra quest’anno nelle iniziative della prima settimana Europea dello Sport promossa dalla Commissione Europea sulla base del Piano di lavoro dell’UE per lo sport 2014-2017.

L’ingresso altorneo sarà sempre gratuito salvo il venerdì, sabato e domenica: 5 euro il venerdì e il sabato, 10 la domenica e l’abbonamento alle tre giornate. Gratis i ragazzi sino a 14 anni di età.

Dal tabellone principale si è cancellato Mirza Basic; entra Jan Satral.

Ecco l‘entry list aggiornata del torneo, secondo l’attuale classifica (31 agosto), con i 25 tennisti ammessi al tabellone principale:
58° Ramos-Vinolas, Albert (ESP)
79° Haase, Robin (NED)
80° Mathieu, Paul-Henri (FRA)
83° Lorenzi, Paolo (ITA)
85° Brown, Dustin (GER)
101° Basilashvili, Nikoloz (GEO)
102° Krajinovic, Filip (SRB)
106° Cecchinato, Marco (ITA)
109° Lajovic, Dusan (SRB)
114° Almagro, Nicolas (ESP)
142° De Schepper, Kenny (FRA)
148° Zeballos, Horacio (ARG)
149° Pavlasek, Adam (CZE)
154° Arnaboldi, Andrea (ITA)
160° Golubev, Andrey (KAZ)
169° Donati, Matteo (ITA)
175° Volandri, Filippo (ITA)
180° Djere, Laslo (SRB)
190° Kubler, Jason (AUS)
200° Fucsovics, Marton (HUN)
230° Satral, Jan (CZE)
261° Brkic, Tomislav (BIH)
274° Giannessi, Alessandro (ITA)
378° Mager, Gianluca (ITA)
479° Eremin, Edoardo (ITA)

I primi 20 tra gli alternates secondo l’attuale classifica:
218° Caruso, Salvatore (ITA)
236° Setkic, Aldin (BIH)
290° Crepaldi, Erik (ITA)
297° Michon, Axel (FRA)
317° Delic, Mate (CRO)
334° Veic, Antonio (CRO)
336° Giacalone, Omar (ITA)
346° Sikora, Adrian (SVK)
349° Perez Sanz, David (ESP)
360° Kocevar-Desman, Tom (SLO)
362° Balleret, Benjamin (MON)
365° Marti, Yann (SUI)
367° Bega, Alessandro (ITA)
368° Lopez-Perez, Enrique (ESP)
387° Ortega-Olmedo, Roberto (ESP)
414° Barry, Sam (IRL)
458° Nys, Hugo (FRA)
464° Ghedin, Nicola (ITA)
466° Durasovic, Viktor (NOR)
481° Lopes, Tiago (BRA)