Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Visitatori in aumento e più spazio ai territori, Expo Fontanabuona-Tigullio alle battute finali

San Colombano Certenoli. C’è tempo fino alle 22 di oggi per visitare Expo Fontanabuona-Tigullio, in programma a Calvari. Le ultime ore della manifestazione sono anche un’occasione per tracciare un primo bilancio sull’edizione 2015.

I numeri sono stati senz’altro positivi. Anche quest’anno gli espositori, interrogati con un questionario di gradimento sui risultati ottenuti per la loro attività e sull’impressione generale della macchina expo, hanno dato un feedback positivo su ogni voce, dall’immagine complessiva della fiera alla qualità degli allestimenti e del servizio e altresì ai buoni risultati di business. Inoltre, il richiamo di Expo Fontanabuona ha creato un indotto per le strutture ricettive e di ristorazione della valle che, in molti casi, hanno registrato il tutto esaurito per l’intero periodo della manifestazione.

L’affluenza ha superato quella del 2014, con un incremento del pubblico giovane e della famiglie e di turisti stranieri sia francesi sia tedeschi sia inglesi. Molto apprezzata è stata la diversificazione dell’offerta sia espositiva, con stand alimentari, commerciali, di artigianato locale e hobbisti, sia per quanto riguarda gli eventi proposti. Quest’anno si è impostato il programma eventi sulla scelta di esibizioni scelte e di qualità, riproponendo spettacoli, come il concerto di musica classica e le commedie dialettali, per i quali è sempre stato riscontrato, negli anni passati, un’ampia partecipazione di pubblico.

Si è riconfermato il successo delle iniziative gastronomiche: in particolare i laboratori di cucina e la distribuzione di tipicità liguri sono stati un valore aggiunto, specialmente per l’Area 2.

“Una grande soddisfazione per l’ottima riuscita di questa trentesima edizione – afferma Marisa Bacigalupo, Presidente dell’Agenzia di Sviluppo Gal Genovese – il lavoro di squadra ha permesso di affrontare al meglio le difficoltà legate ai tagli che sono state superate grazie alla collaborazione di associazioni, enti, soggetti privati ed espositori stessi”.