Quantcast
A santa

Vela: due divertenti regate con “Nonno e Nipote” in Dinghy fotogallery

Nonno e Nipote

Santa Margherita Ligure. Nonostante alcune defezioni causate delle pessime previsioni meteo, fortunatamente smentite da una giornata soleggiata e sufficientemente ventosa, l’appuntamento con la tradizionale regata sociale “Nonno e Nipote” è stato pieno di emozioni all’insegna del sano agonismo offrendo l’opportunità ai piccoli di provare l’ebbrezza del Dinghy 12’ con nonni, amici o semplicemente con il papà.

Condizioni impegnative con vento instabile da 200° e onda ha trovato tutti pronti e concentrati al segnale preparatorio dei 5 minuti dopo la classica battaglia con palloncini riempiti d’acqua prima della partenza.

Prima prova. Partenza razzo di Vinz con la nipotina Bianca alla sua prima regata, seguiti da Fabrizio con il figlio Matteo, Glauco con Vittoria, antagonista di papà Nicola che a bordo ha Davide.

Bordo verso Portofino di Vinz/Bianca e Fabrizio/Matteo che consente un considerevolmente vantaggio su Glauco/Vittoria e Nicola/Davide che scelgono il lato opposto. Le posizioni resteranno immutate per tutto il percorso decretando la vittoria di Vinz e Bianca.

Seconda prova. Ancora una buona partenza di Vinz e Bianca che virano ancora verso Portofino tallonati dai concentratissimi Fabrizio e Matteo, seguiti da Glauco e Vittoria. Anche Nicola e Davide virano ma incappano in una malefica raffica. Fare il bagno il 16 agosto non è certo un problema, infatti risalgono a bordo e riprendono spediti il cammino.

Alla boa della prima bolina sono in vantaggio Fabrizio e Matteo seguiti da Vinz e Bianca che restano incollati alla loro poppa. Più distanziati Glauco/Vittoria e Nicola/Davide. Dopo il bel secondo posto del giorno prima sembra che Nicola sia appagato.

La poppa favorisce Vinz che passa in vantaggio dopo che Bianca pare gli abbia detto “nonno stramba” ma Fabrizio è sempre troppo vicino. L’arrivo a poppa della barca giuria è entusiasmante. Vinz e Bianca tagliano il traguardo fianco a fianco con Fabrizio e Matteo e vincono di una “pernaccia”. Bravi tutti i timonieri e bravissimi i prodieri.

Al rientro coppe per tutti i nipoti e spuntino con la speranza che l’emozione vissuta rafforzi l’amore per il mare, per il vento e per questa barca di oltre 100 anni che ha iniziato alla vela tanti campioni e rende felici anche chi campione non è: il Dinghy 12′.