Appello di federfarma

Troppi furti, farmacisti genovesi in “guerra” contro i ladri: niente soldi in cassa a fine turno

Genova. Sono in continuo aumento i furti nelle farmacie genovesi, tanto che Federfarma, l’associazione di categoria, ha mandato una circolare ai propri iscritti consigliando di non lasciare soldi in cassa alla fine del turno di lavoro.

In una settimana, dal 19 agosto a ieri, sono state sei le attività prese di mira, in diversi quartieri della città. Gli ultimi episodi proprio ieri in viale Brigate Bisagno e in via Montevideo. La tecnica usata dai ladri è sempre la stessa: si smonta o si rompe la saracinesca, si distrugge il vetro e si porta via la cassa.

“Il messaggio che abbiamo voluto lanciare – ha detto il presidente di Federfarma, Carlo Rebecchi – è quello
di non colpire le farmacie perché tanto non ci sono soldi lasciati nel negozio”. La circolare è stata spedita lunedì scorso, dopo il primo episodio. Da quel momento, tutti i farmacisti hanno lasciato solo poche monete in cassa.