Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Teresa Frassinetti: “Gran Mondiale, peccato quell’amnesia con l’Olanda…”

L’atleta della Rari Nantes Bogliasco fa il punto sul Mondiale e sui prossimi obbiettivi del Setterosa

Finita l’avventura del Setterosa ai Mondiali di Kazan con la conquista della medaglia di bronzo, Teresa Frassinetti, atleta della Rari Nantes Bogliasco, ha fatto il punto sulla sua esperienza in Russia.

Un’avventura ben diversa quella appena terminata con la calottina azzurra per la Frassinetti che ricorda come tutto era iniziato, dieci anni fa a Montréal con un settimo posto mondiale che ha rappresentato uno dei punti più bassi della storia del Setterosa.

In mezzo, però ci sono oltre 200 presenze in nazionale, e tante soddisfazioni.

Il grande rammarico è naturalmente tutto legato a quella sciagurata partita contro l’Olanda, che ha visto sì una rimonta epica, ma anche un epilogo che nessuno avrebbe voluto: “Con le ‘orange’ siamo partite malissimo, poi abbiamo tirato fuori il carattere – dice Teresa – se avessimo affrontato la partita diversamente oggi avremmo un’altro metallo al collo”.

La Frassinetti è concreta, però e vuole subito lasciarsi alle spalle Kazan per guardare avanti all’Europeo e all’Olimpiade: “Vogliamo vincerlo, perché è importante e perché ci garantirebbe il pass diretto per Rio de Janeiro. Personalmente voglio migliorare visto che non mi sono espressa al meglio in questo Mondiale”.

Per lei e le altre azzurre ora una meritata vacanza in vista della nuova stagione che si preannunica densa di avvenimenti.