Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Setterosa under 20 sesto ai mondiali di Grecia foto

Volos. Sconfitta 12-7 contro la Grecia per il Setterosa under 20, che chiude al sesto posto i campionati mondiali di categoria, disputatisi nella città ellenica di Volos. La gara è stata una tentata rivincita della finale europea under 19, ma anche questa volta le ragazze greche sono riuscite a imporsi, dopo il 7-6 di Ostia del 2013.
Se la finale per il quinto posto ha visto la sconfitta delle azzurre, il settimo posto è andato all’Ungheria che ha vinto 11-10 con il Brasile. Bronzo alla Russia, che ha battuto 15-8 il Canada, mentre sono state le statunitensi a confermarsi campionesse del mondo di categoria, sconfiggendo nella finale per l’oro la Spagna 13-10, bissando il match del 2013.

Sono stati 21 minuti in equilibrio, prima della fuga decisiva della Grecia, nel quarto tempo di una gara estremamente equilibrata. Nel primo tempo è la Grecia a farsi avanti, con Elefhteria Plevritou, prima della risposta di Giuditta Galardi; poi ancora Plevritou, quindi il pareggio della Ioannou e l sorpasso a opera di Roberta Merletta.

Nel secondo tempo, dopo un nuovo gol italiano della Marletta, è la Grecia a passare sopra, grazie anche a un rigore della Plevritou; nel terzo tempo l’equilibrio non si rompe e si chiude sul 6-5 per la Grecia.

Inizia così l’ultima frazione di gara, con l’allungo greco di Xenaki e Plevritou e la risposta con doppietta di Arianna Gragnolati. Ma i sei gol e il quarto rigore della Grecia portano alla sconfitta del nostro Setterosa. All’Italia rimane il colpo di coda di Roberta Marletta e Alessia Morvillo, nei secondi finali. Un 12-7 decisivo, ma con un’Italia decisa e combattiva fino all’ultimo.

Il tabellino parla chiaro: per l’Italia due gol Gragnolati e Marletta, uno per Galardi, Ioannou e Morvillo; per la Grecia sette gol Plevritou (con quattro rigori), tre Xenaki, uno Charalampidi e Niarchakou.
Parziali Grecia-Italia 2-2, 1-1, 3-2, 6-2. Arbitri Florestano e Zhang. Superiorità numeriche: Grecia 2/3 + 4 rigori e Italia 4/10. Uscita per limite di falli Patra (G) nel quarto tempo.
Le undici convocate: Arianna Gragnolati (Matarò), Matilde Risso (Rapallo PN), Carla Carrega (Mediterranea Imperia), Fabiana Sparano e Alessia Morvillo (Despar Messina), Carolina Ioannou (Rapallo PN), Giuditta Galardi (Prato WP), Claudia Marletta (GS Orizzonte), Giusy Citino (Cosenza PN), Domitilla Picozzi (SIS Roma), Chiara Ranalli (Pescara PN). Lo staff era composto dal responsabile tecnico delle squadre nazionali giovanili Paolo Zizza, dal tecnico Giacomo Grassi, dal preparatore atletico Simone Contini, dalla fisioterapista Federica Ancidei, dal team manger Barbara Bufardeci e dal medico Vincenzo Ciaccio.