Quantcast
Emergenza profughi

Sestri Levante, Conti: “Il turismo si arricchisce di 13 profughi in pensione completa in B&B”

Genova,  i profughi arrivano nella struttura di Quarto

Sestri Levante. “Questa si che è ‘la Sestri che vogliamo’ dell’ amministrazione comunale! In un comunicato molto stringato e della serie ‘dobbiamo fare quello che ci dicono’, il sindaco e l’ assessore ai Servizi Sociali hanno comunicato che la nostra splendida cittadina ha accolto 13 profughi africani in una struttura privata”. Questo quanto si legge in una nota del consigliere Marco Conti (Popolo per Sestri).

“I malcapitati, se così possiamo chiamarli, dimoreranno in pensione completa presso un Bed & Breakfast. Mi risulta che la struttura sia nella zona di Valle Ragone e che i gestori percepiscono 35 euro al giorno tutto compreso. Intanto a pagare siamo noi! Chissà se questo vantaggioso trattamento economico viene riservato anche ai numerosi turisti che portano ricchezza alla nostra città? – prosegue Conti – L’ amministrazione comunale da tempo si riempie la bocca di turismo andando fino in Cina, ma intanto la città è da tempo invasa da accampamenti cari, accattoni molesti e da venditori abusivi che popolano, anzi occupano, la passeggiata a mare”.

“A questa bella immagine oggi dobbiamo pure aggiungere questi nuovi 13 ospiti. Un Sindaco che ha cuore gli interessi della città e dei suoi cittadini contribuenti avrebbe comunicato alla Prefettura che la città, vista anche la stagione turistica in corso, non può permettersi di diventare un centro di accoglienza”, conclude.