Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Servizi alla persona, i provvedimenti approvati dal Comune di Genova

Genova. Nel corso della riunione di Giunta di ieri sono stati approvati diversi provvedimenti riguardanti i servizi alla persona.
Viene per prima cosa prorogato fino al 30 settembre il Patto di sussidiarietà che, realizzato in rete con associazioni di terzo settore, risponde alle esigenze delle persone senza fissa dimora o in condizioni di povertà urbana estrema offrendo servizi di prima accoglienza, soddisfacimento dei bisogni primari e tutela a una fascia di popolazione purtroppo sempre più estesa, fenomeno comune a quasi tutte le città italiane.

La proroga del provvedimento permetterà il proseguimento del servizio per ulteriori tre mesi rispetto alla scadenza originaria del Patto, consentendo anche i tempi tecnici per ultimare i lavori di coprogettazione tra il Comune e le associazioni necessari per la messa a punto del sistema di servizi da offrire per la nuova annualità.

La Giunta ha poi approvato la sottoscrizione di un protocollo di intesa tra il Comune, la ASL e diverse associazioni che gestiscono case famiglia e si occupano di affido familiare. L’intesa consentirà un lavoro in rete più efficace ed un maggior supporto alle famiglie affidatarie, in particolare rispetto alla sensibilizzazione, informazione, formazione e sostegno a questa esperienza, e l’avvio di attività e progetti sperimentali.

E’ stata poi approvata un’integrazione alle linee guida per l’accreditamento di strutture e servizi di tipo sociale, che permetterà una maggiore flessibilità nella valutazione delle strutture accreditate, aprendo di conseguenza alla possibilità di fornire nuovi tipi di servizi.

Approvato anche lo schema di protocollo che consentirà anche quest’anno di realizzare soggiorni sociosanitari di sollievo per persone disabili gravi e medio gravi. Grazie all’accordo con ASL sarà possibile fornire il servizio alle famiglie, consentendo alla persona disabile per la quale verrà fatta richiesta di poter trascorrere una settimana, a settembre, in una località al mare o in campagna.

La Giunta, nell’intento di sostenere l’associazione AISM, ha poi approvato il provvedimento di adesione e sottoscrizione del Comune di Genova alla Carta dei diritti per le persone con sclerosi multipla.

Infine, il Comune, per fronteggiare l’emergenza immigrazione, ha deilberato di mettere a temporanea disposizione della Prefettura (fino ad ottobre) un immobile in vico Stoppieri , normalmente utilizzato per l’accoglienza invernale delle persone senza fissa dimora.