Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rapallo, 17 mila euro donati per il parco Caduti di Nassirya foto

Rapallo. L’amministrazione comunale e i rappresentanti dell’associazione di promozione sociale “Insieme per Ghigo” hanno incontrato la cittadinanza per illustrare gli interventi di riammodernamento che verranno fatti alla “pista di pattinaggio di via Madonnetta” (parco ai Caduti di Nassirya), interventi resi possibili grazie a una raccolta fondi organizzata dall’associazione nata per ricordare Nicola Gianni, sammargheritese mancato nel 2014 all’età di 40 anni per via di un male incurabile.

Sono stati donati al Comune circa 17 mila euro destinati ai lavori necessari per ripristinare e ottimizzare l’area per le discipline: pallavolo, basket, calcetto, pattinaggio. I lavori termineranno entro il 2015.

«Il parco ai Caduti di Nassirya o comunemente pista di via Madonnetta – spiega il sindaco Paolo Donadoni – è un’area importante di aggregazione sportiva, giovanile e sociale della città che grazie alla generosità degli amici e parenti di Nicola Gianni può essere ancora più funzionale e accogliente. Anche se, purtroppo, ciò è legato a una tragica e prematura scomparsa, occorre sottolineare un fatto molto bello, peraltro già accaduto in città: il desiderio di familiari e amici di voler ricordare una persona cara attraverso un intervento di riqualificazione urbana in modo da lasciare, oltre al ricordo affettivo, un segno tangibile in favore della comunità».

 

«Lo spirito dell’associazione – spiega il presidente dell’associazione e sorella di “Ghigo” Carola Gianni – è di lasciare un segno concreto e tangibile in memoria di Nicola e dell’esperienza che ci ha lasciato, una vita vissuta con un’intensità straordinaria negli affetti, nelle amicizie, nel lavoro e nello sport. La scelta del parco ai Caduti di Nassirya è stata fatta perché quel luogo, dove molti di noi e Nicola hanno giocato fin da bambini, è il simbolo dell’essere di mio fratello».