Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Lega Nord distribuisce i moduli: “Lo Stato tratti gli italiani come i profughi”

Genova. La Lega Nord Liguria organizzerà durante le prossime settimane una raccolta di moduli da consegnare o inviare al Comune di Genova con lo
scopo di impegnare il Sindaco ad attivarsi per far sì che lo Stato si faccia carico delle necessità dei cittadini in difficoltà, “con lo stesso trattamento economico di 37 euro attualmente destinato giornalmente agli immigrati. Lo spunto lo fornisce il Sindaco leghista di Telgate, in provincia di Bergamo, che una decina di giorni fa si è fatto per primo promotore dell’iniziativa”.

“Si tratta – spiegano Paolo Cenedesi, Vice Segretario Regionale e Franco Senarega, Segretario provinciale del Carroccio – di un’iniziativa politica che riteniamo possa essere efficace anche dal punto di vista amministrativo solo se un gran numero di cittadini in condizioni di difficoltà aderiranno. Ci rivolgiamo a disoccupati, cassa integrati, persone in mobilità o con una pensione o reddito che non permettono di arrivare a fine mese. Si tratta di far capire al Sindaco Doria e a Renzi che nelle nostre città, complice anche la grave crisi economica, sono moltissimi i cittadini italiani che per anni hanno pagato le tasse e che ora si vedono superare nell’agenda del governo da persone che molto spesso non riusciamo neppure ad identificare”.

“Coloro ai quali viene riconosciuto lo status di profugo, devono essere aiutati senza se e senza ma, dal momento che scappano effettivamente da guerre o da persecuzioni politiche. I dati però parlano chiaro: solo il 20% di coloro che entrano nel nostro territorio vengono successivamente riconosciuti come profughi, il resto è formato da clandestini. Con il supporto di Alessio Piana, neo consigliere della Lega Nord del Comune di Genova, e di Stefano Garassino, per la parte organizzativa, contiamo di recapitare un gran numero di moduli sensibilizzando le istituzioni che evidentemente hanno altre priorità”.

Nei prossimi giorni è prevista la consegna dei moduli direttamente presso la sede della Lega di via Macaggi 23 a Genova o nei gazebi che, di volta in volta, saranno organizzati per le strade di Genova. L’iniziativa sarà estesa anche in altri comuni.