Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Incendio in Salita degli Angeli, stasera le prime 5 famiglie ritornano a casa

Altri rientri previsti nei prossimi giorni, ma 4 famiglie resteranno a lungo senza casa. L'appello dell'amministratore a Tursi: "Non lasciateci soli"

Genova. Rientreranno nelle loro case questa sera le prime cinque famiglie del civico 19 di salita degli Angeli nel quartiere di Di Negro semidistrutto da un incendio la notte tra venerdì e sabato. A dare la notizia è l’amministratore del condominio Paolo Geanesi: “Domani mattina arriveranno i tecnici di reti gas a riaprire le utenze, quindi stasera faremo rientrare i condomini degli appartamenti della colonna sud, quelli più lontani dalla zona dell’incendio”.

L’incendio, scaturito da un cero votivo acceso in uno degli appartamenti dell’ultimo piano, aveva provocato un gigantesco rogo che ha fatto crollare anche il tetto dello stabile. Da quella notte 18 famglie sono rimaste fuori casa, alcune ospiti di amici e parenti, altre in hotel.

Dopo questa prima trance, altre famiglie potrebbero rientrare prossimi giorni: “Dopo la rimozione dei detriti e la puntellatura dello stabile pensiamo che entro la settimana potranno rientrare altri 4-5 nuclei, e altrettanti all’inizio della prossima”. Resta il problema grave dei quattro appartamenti del tutto inagibili dopo il rogo con altrettante famiglie che non si sa quando avranno di nuovo una casa. Su questo Geanesi fa un appello al Comune: “Chiedo di non essere lasciato solo, sia rispetto all’accoglienza delle persone che oggi non hanno più un tetto – dice – sia rispetto alla burocrazia. Chiedo che non mi vengano posti ostacoli di tipo amministrativo in modo da poter far rientrare le persone il più presto possibile e devo dire che fino ad oggi è stato così”.

Il Comune, intanto, dopo aver ospitato sabato le famiglie sfollate nell’asilo di via Tollot sta valutando i margini di intervento: “Insieme all’assessore Boero che sta sostituendo l’assessore Fracassi che si trova in ferie – spiega l’assessore alla protezione civile Gianni Crivello stiamo valutando il da farsi rispetto all’accoglienza e alle nostre competenze. Questa mattina ho fatto un sopralluogo nello stabile e domani dovremo essere in grado di fornire le prime risposte”.