Quantcast
Genova

Genova Pegli, tentato omicidio sul lungomare: all’arrivo della polizia aggressore e vittima scappano

I due uomini non hanno voluto spiegare alla polizia le ragioni della furiosa lite

Genova. Tentato omicidio ieri pomeriggio sul lungomare di Pegli. Ha sventarlo sono stati alcuni agenti di polizia che rientravano da un sopralluogo per una turista annegata a poche centinaia di metri.

I poliziotti hanno notato un uomo che ne prendeva a calci e pugni un altro riverso a terra. All’arrivo della polizia l’aggressore e la vittima hanno tentato di fuggire, ma sono stati bloccati. Protagonisti due italiani che non hanno voluto spiegare alla polizia le ragioni della furiosa lite.

La vittima R. D, 57 anni, presentava una ferita da arma da taglio al fianco e varie contusioni al volto e al cranio. E’ stato soccorso dai medici del 118 e medicato all’ospedale Villa Scassi con 7 giorni di prognosi.

L’aggressore, A. M., 48 anni, pregiudicato per furto, rapina e resistenza, è stato arrestato per tentato omicidio. L’uomo nella fuga aveva gettato in un cassonetto la lama di un coltello, che è stato recuperato dagli agenti. Nella fase di arresto avrebbe ripetuto alla vittima la frase “ti ammazzo”.

leggi anche
  • Aggressione
    Sampierdarena, violento pestaggio a colpi di cocci di bottiglia: 2 arresti per tentato omicidio
  • Questa notte
    Centro storico, accoltella connazionale dopo una lite: senegalese 32 enne arrestato per tentato omicidio
  • Posizione aggravata
    Sestri Levante, coltellate per un barbecue: contestato duplice tentato omicidio