Decisione entro lunedì

Dissidente filorusso arrestato, Markov chiede i domiciliari senza braccialetto elettronico video

Genova. Si è tenuta oggi la nuova udienza davanti alla corte d’appello di Genova per Igor Markov, l’ucraino filorusso di 42 anni arrestato due settimane fa a Sanremo su mandato dell’Interpol.

Il dissidente, attualmente ai domiciliari, ha chiesto di poter rimuovere il braccialetto elettronico, misura stabilita alcuni giorni fa dai giudici. Il braccialetto non è stato però ancora trovato, tanto che l’ambasciata russa aveva scritto una lettera direttamente al ministero della Giustizia.

Markov aveva indicato un albergo di Quarto dove potere stare ai domiciliari e la corte d’Appello aveva dato il suo assenso. Adesso i giudici si sono riservati e la decisione potrebbe arrivare tra domani e lunedì.

L’uomo è accusato di lesioni e violenza nell’ambito di una manifestazione di Odessa nel 2007.

leggi anche
  • L'udienza
    Filorusso arrestato a Sanremo: concessi i domiciliari a Igor Markov
  • Presentata istanza
    Filo russo arrestato a Sanremo, Markov chiede domiciliari a Genova con il controllo del braccialetto elettronico
  • Cronaca
    Leader filorusso arrestato, ambasciatore Ucraina: “Dubbi su regolarità passaporto Markov”
  • Igor markov
    Filorusso arrestato, venerdì l’udienza per i domiciliari: in un video il pestaggio di Odessa
  • Spy story
    Leader filorusso ucraino in tribunale a Genova: rifiuta l’estradizione
  • Estradizione?
    Ucraina: arrestato leader filorusso, domani udienza a Genova