Quantcast
Altre news

A Genova domenica 20 settembre c’è “un giorno a 4 zampe”

un giorno a 4 zampe

Genova. Una iniziativa che nasce per focalizzare l’attenzione verso i nostri amici a quattro zampe e ha come obiettivo quello di sensibilizzare la cultura cinofila nonché rendere protagonisti i nostri cani.

Si tratta di una sfilata canina organizzata dall’Associazione Archi Formazione e dal CIV Gottardino, con la partecipazione del gruppo di protezione civile Ver e con il patrocinio della Provincia di Genova, del Municipio IV Media Val Bisagno, dell’Oipa, dell’allvevamento Sweety Siberian, del Centro Natural Horse, dell’Assocazione Noi Randagi Onlus.

La sfilata è aperta a tutti i cani di razza e non, è una “gara” dove pedigree, eleganza e acconciature non contano, conta solo la simpatia, è un pretesto per passare la giornata in allegria con il proprio quattro zampe.

Nel corso della manifestazione vi saranno anche dimostrazioni di agility, obbedienza e ricerca persone a cura del gruppo di protezione civile e la Benedizione degli animali.

Le iscrizioni si ricevono in Via Fossato Cicala dalle ore 13 alle ore 15; la benedizioni dei cani avverrà alle ore 14,30 e la sfilata comincerà intorno alle ore 15, le premiazioni si svolgeranno intorno alle ore 17.30-18.00.

Tutti i cani che parteciperanno alla sfilata riceveranno un gadegt offerto da Naturina, Arcaplanet, Fortesan, Zooplus e un attestato, a ricordo della festa.
In caso di pioggia l’iniziativa verrà svolta nei locali della vecchia chiesa di San Gottardo.

Ci sarà posto per tutte le taglie.

Saranno premiati:
bon ton (il più raffinato e ben educato)
tali e quali (premio della coppia umano – cane più somigliante)
baby-dog (i più giovani partecipanti che portano il cane)
skizzo (che sfila più velocemente)
pisolo (che sfila con calma, che se la prende comoda)
my name (per il nome più buffo)
arcobaleno (il piu colorato)
miss Belen (la più bella delle femmine)
il più fico dei fichissimo (il più bello dei maschi)
dumbo (con le orecchie più strane)

E UN PREMIO SPECIALE DELLA REGIONE:
nonno sprint (il più grande di età)

MODALITA’ D’ISCIRIZONE
L’iscrizione è a offerta libera.
L’iscrizione può essere preparata scaricando il modulo sul sito www.archiformazione.it e compilandolo in tutte le sue parti , o il giorno stesso della manifestazione entro l’orario previsto in programma. I moduli già compilati devono essere consegnati il giorno dell’evento o inviati via mail ad archipet@libero.it. A ogni animale sarà assegnato un numero progressivo di riferimento, affinché la giuria possa valutare ciascuna esibizione dell’amato fido con il proprio padrone. Il numero potrà essere ritirato il giorno dell’evento.

REGOLAMENTO

la sfilata non è un esposizione quindi è da vivere “con grande umiltà e la massima ironia” (cit.)
possono partecipare solo i cani che siano in regola con le norme sull’anagrafe canina (microchip)
non possono partecipare i cani che a giudizio del veterinario dimostrino malattie apparenti e/o infettive o una patologia conclamata tale che possa rappresentare un rischio per la salute degli altri cani in concorso o per le persone
è opportuno l’utilizzo del guinzaglio
è sconsigliato far partecipare cani in calore
non è necessario avere un pedigree per iscriversi
è estremamente consigliabile far sfilare cani che non siano aggressivi verso altri cani e persone
ogni cane potrà vincere in una sola categoria
alcune note simpatiche sul cane dichiarate durante l’iscrizione potranno essere lette durante la sfilata
si ricorda inoltre che ognuno è responsabile del proprio cane e di quello che fa
si manleva l’organizzazione da danni a cose o persone o ad altri animali

SFILATA
Al momento dell’avvio della gara, ciascun cane, accompagnato dal padrone o da altro accompagnatore, effettuerà un giro nel circuito contrassegnato, quando verranno chiamati dallo speaker e dovranno uscire una volta concluso il giro.

PREMIAZIONE
Dato lo spirito dalla manifestazione, il premio ha puramente un valore simbolico e può essere rappresentato da coppe, targhe o sacchi di mangime. Sia i cani meticci che i cani di razza verranno valutati in base alla loro bellezza, comportamento e simpatia.

GIURIA E SISTEMA VOTO
In giuria siederanno esperti del mondo del volontariato animalista, delle istituzioni, dei media specializzati oltre ad educatori cinofili e veterinari.
La giuria è scelta in modo autonomo dall’Associazione Archi, ai giurati spetta il compito di assegnare i voti per i premi.
La giuria esprimerà il proprio parere sui singoli cani concorrenti in modo autonomo e segreto.
Il giudizio della giuria è insindacabile e inappellabile.
Ciascun giudice è chiamato a dare il proprio voto in maniera il più possibile obiettiva, senza alcun favoritismo o altro atteggiamento non conforme allo spirito di una manifestazione competitiva, seppur gioiosa e serena.

CASI DI SQUALIFICA DEI CANI
Un cane può essere squalificato dalla giuria se:
Assume comportamenti pericolosi verso altri cani e/o verso persone
È condotto alla manifestazione con l’uso di collare elettrici, a punta o altri strumenti di conduzione/correzione ritenuti incivili e/o non rispettosi del benessere animale.
Il proprietario/conduttore mette in atto comportamenti ritenuti violenti nei confronti del cane, oppure ha un atteggiamento irrispettoso e lesivo della dignità dei giudici e nei confronti degli organizzatori della manifestazione.

GESTIONE DEL CANE
Il proprietario del cane è sempre responsabile del benessere, del controllo e della conduzione dell’animale e risponde sia civilmente che penalmente, dei danni o lesioni a persone, animali e cose provocati dall’animale stesso.
L’organizzazione della manifestazione declina ogni responsabilità per qualsiasi danno dovuto a una cattiva gestione del cane da parte di un proprietario/conduttore.

OBBLIGHI DEI PROPRIETARI/CONDUTTORI
Ciascun proprietario è chiamato a tutelare il benessere del proprio cane, evitando comportamenti che ne possano nuocere sia la salute fisica che psicologica.
Ogni proprietario ha inoltre l’obbligo di raccogliere e gettare negli appositi contenitori le eventuali deiezioni del proprio animale.
Infine ogni proprietario è tenuto a rivolgersi al medico veterinario qualora il suo cane dimostri uno stato fisico, anche solo apparentemente incompatibile con il proseguimento della manifestazione.
Il medico veterinario, a sua volta, potrà escludere in qualsiasi momento della competizione, il cane che a suo parere dimostri uno stato psichico e fisico incompatibile con il proseguimento della gara, preservandone cosi la salute e il benessere.

Più informazioni