Economia

Slc Cgil Genova: Fabio Allegretti nuovo segretario generale

Genova. Oggi, il Comitato Direttivo della Slc Cgil Sindacato lavoratori comunicazione di Genova riunitosi in Camera del Lavoro, ha eletto Fabio Allegretti Segretario Generale della categoria.

Allegretti è nato a Genova il 22 maggio 1969. Sposato con 2 figli, si è prima diplomato e successivamente, lavorando, si è laureato in lettere. Nel 1990 inizia a lavorare presso diverse aziende artigiane come operaio addetto alle macchine utensili. Nel novembre 1998 è assunto presso il Terminal SECH e si iscrive alla FILT di Genova. Nel 2002 risulta essere il primo degli eletti nelle votazioni per la RSU ed entra a far parte del direttivo provinciale nel 2006. Nel 2008 è distaccato in FILT come funzionario responsabile del porto e al Congresso viene eletto anche nel Direttivo regionale FILT.

Il 3 febbraio 2011 viene eletto Segretario Generale del Nidil Cgil di Genova, la categoria che tutela i lavoratori atipici. Da Segretario del NIDIL si fa promotore del primo Comitato di settore dei precari operanti nella pubblica amministrazione costituito tra gli altri da ex lavoratori precari del Comune di Genova, dell’INPS, Istituto Gaslini, IST-San Martino. Il 10 gennaio 2012 viene eletto Segretario Generale Flai Cgil, carica che lascia nel 2014 per diventare responsabile della Cgil della Val Polcevera e Val Bisagno. Al momento dell’elezione Allegretti ha ringraziato il Direttivo per questo nuovo incarico e ha rivolto un pensiero alle innumerevoli vertenze delle quali si occupa la categoria.

Negli ultimi anni infatti, molti settori, tra cui quello del recapito postale e quello dell’editoria stanno vivendo una forte contrazione con dirette ripercussioni su lavoratrici e lavoratori del comparto, così come sono preoccupanti le continue procedure di riduzione di personale di multinazionali importanti come Ericsson che invece di investire sul territorio contraggono i costi rifacendosi sul personale “Sono molti i fronti aperti sui quali il sindacato è impegnato quotidianamente. La Slc abbraccia settori variegati che in tanti casi sono molti conosciuti – teatri, comunicazione – in altri meno, ma certamente ugualmente strategici come l’industria della carta o del confezionamento. Proprio a questo scopo e visto il particolare momento di crisi e di inasprimento delle normative sul lavoro (jobs act) nei prossimi giorni intendo incontrare i delegati delle aziende della città metropolitana per definire un percorso di azioni sindacali”.