Quantcast
Tutela del territorio

Sestri Levante, via alla pulizia di torrenti e corsi d’acqua minori: si parte il 3 agosto

Sestri Levante. Importanti impegni dell’Amministrazione Comunale per la manutenzione e pulizia dei sistemi di regimazione delle acque e dei torrenti a tutela del territorio comunale e difesa del suolo: la Giunta ha infatti valutato e approvato un programma articolato di manutenzione idraulico forestale dei rii e torrenti del territorio comunale e delle caditoie e tombini della rete di regimazione urbana delle acque meteoriche, sia per l’investimento economico che comporta che per la copertura territoriale, considerato che investe circa 6 km tra rii e torrenti che
saranno puliti e resi più sicuri.

Lunedì 3 agosto comincerà l’esecuzione di importanti interventi in varie zone del territorio comunale, quali il taglio della vegetazione infestante per consentire un regolare deflusso delle acque e successiva regolarizzazione e rimodellazione dell’alveo, ove necessario, nei due principali torrenti, Petronio, dal confine col Comune di Casarza Ligure alla località cascata nell’omonima via del Petronio a Riva, e Gromolo in diversi tratti da loc. Balicca e Ponterotto e Campomoneto, a Ponzerone e vico Cuneo, in particolare in corrispondenza degli attraversamenti, e
ancora in un tratto più a valle in corrispondenza del ponte di via Vercelli verso via Bruno Primi.

Gli interventi prevedono il taglio e pulizia di canne, rovi ed eventuali arbusti e alberi ove presenti, in modo da ripristinare adeguata sezione idraulica dei due corsi d’acqua. Sempre la prossima settimana inizieranno analoghi interventi di manutenzione idraulico forestale per i rii minori del territorio comunale, quali Rio Ravino, Rio del
Fico, Rio Staffora, Rio Battana, Rio della Valletta, Rio Bardi, Rio Valle Lago, Rio di Vico Cuneo, Rio Ragone e rio proveniente da Via Emilia.

Il termine previsto per la fine degli interventi è la prima metà di settembre, in modo da garantire adeguata condizione di sicurezza idraulica di rii e torrenti in previsione della stagione autunnale delle piogge. Il 14 settembre inizieranno inoltre altri tre interventi di manutenzione straordinaria della canalizzazione delle acque, ovvero di pulizia con asportazione dei materiali terrosi e sabbiosi depositati in tre importanti canali coperti di regimazione delle acque in tessuto urbano utilizzando mezzi meccanici specializzati (escavatore a risucchio o a ricircolo): canale della Chiusa nel centro storico, in un tratto adiacente a via XXV Aprile, il rio proveniente da Via Emilia nel tratto coperto tra Viale Mazzini e lo sbocco a mare, e il canale proveniente da via Torino, analogamente al precedente, nell’ultimo tratto di sbocco a mare.

Questi tre interventi che verranno conclusi indicativamente in una settimana, sono stati posticipati in modo da non recare disturbo alla balneazione (essendo prossimi agli sbocchi a mare) e alle attività commerciali e abitazioni adiacenti, vista la rumorosità dei macchinari impiegati. Tutti gli interventi prevedono un impegno delle risorse finanziarie pari a circa 164.000 euro, di cui 30.000 finanziati dalla Città Metropolitana per la manutenzione idraulico forestale dei rii minori e il resto dal bilancio comunale.

Un ulteriore intervento pianificato nelle prossime cinque settimane interesserà un programma di verifica e pulizia della rete delle acque meteoriche, mediante asportazione del materiale terroso sedimentato nelle caditoie urbane o nelle cunette delle strade periferiche, e successivo intervento dell’autospurgo in caso di intasamento delle condotte presenti.