Quantcast
Allarme

Sanità, Viale: “Dal Roma 10 miliardi di tagli. A rischio tenuta servizio pubblico”

padiglione 9 bis villa scassi sampierdarena ospedale

Liguria. “Questo Governo ha imboccato la strada di un pesante indebolimento della sanità pubblica. I 10 miliardi di euro di tagli annunciati dal Commissario alla spending review Gutgeld che si sommano ai 2,35 miliardi di euro approvati con il decreto sugli Enti locali comporteranno gravi problemi di tenuta del sistema sanitario regionale difficili da superare”.

A lanciare l’allarme è il vicepresidente della Regione Liguria e assessore alla Salute Sonia Viale al termine dell’incontro che si è svolto oggi a Roma con i suo omologhi delle altre regioni italiane.

“Con questi tagli per ora annunciati e che si aggiungono a quello di 2 mld e 350 mln  – ha detto Viale – si colpiscono indistintamente tutte le Regioni, senza differenza alcuna tra quelle che come la Liguria hanno già fatto sacrifici e altre che oggi sono commissariate.  Sarebbe meglio individuare le vere sacche di sprechi, efficientare la sanità ad esempio applicando i costi standard e sostenere regioni come la Liguria che tenderanno a conciliare le esigenze di spesa con le risorse pubbliche per garantire una risposta efficace agli utenti-cittadini”.

leggi anche
  • Conti alla mano
    Sanità, Toti: “Anche con buco di bilancio non aumenteremo le tasse ai liguri”
    Centrodestra a Bocca di Magra
  • Al lavoro
    Giunta Toti, dalla protezione civile alle scuole paritarie, dalla sanità alle imprese alluvionate escluse dai bandi: ecco i primi provvedimenti
    cronaca
  • La denuncia
    Sanità, la denuncia dell’Usb: “Viale non se ne è mai occupa, ennesima nomina politica”
    Sonia Viale Consiglio regionale