Sampdoria, Ferrero: “Pulvirenti? Mi fa schifo, deve morire”

Genova. “Pulvirenti? Questo signore che non conosco va radiato dal calcio. Noi stiamo cercando di portare le famiglie negli stadi e lui che cazzo fa? Ma come si permette di fare certe cose, di sporcare il calcio? Deve essere radiato, radiato, a me certa gente fa schifo”.

Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero è durissimo, via radio, contro il presidente del Catania Pulvirenti, che avrebbe ammesso di aver comprato alcune partite del campionato di serie B allo scopo di salvare la sua squadra dalla retrocessione. “Gente come Pulvirenti – dice Ferrero – cerca di sporcare la cosa più bella
del mondo, il calcio. Ormai ci è rimasto solo questo. Mi fa schifo, mi fa ribrezzo. Buttare la chiave? No, deve morire, è finito, non deve esistere, deve essere radiato lui, la squadra, tutto. E’ gentaccia. Non esiste, deve morire, non si deve salvare nessuno di questi. Uno che si permette di vendere le partite deve prendere schiaffi tutti i giorni, da tutti”.

Ferrero parla anche di Claudio Lotito: “Brava persona, ma se deve fa gli affari suoi – dice – Lotito non è all’altezza di consigliare niente a nessuno e parla troppo. Da lui mi farei solo consigliare dove comprare il pesce”, mentre al presidente del Torino Cairo dà del “tirchio, ha i soldi di cioccolata, cioé quando li metti in saccoccia poi si squagliano. E’ oculato, tirchio. Io invece sono un uomo molto generoso perché vengo dalla povertà”.

Infine sui problemi economici che avrebbe la Samp: “Non ho la benzina, non sono ricco, ma sono credibile con le banche. Nella Samp ho messo 15 milioni all’inizio”.