Tradizione

Riva Trigoso festeggia con 6 quintali di acciughe: torna la Sagra del Bagnun

Sestri Levante. Se sei quintali vi sembran pochi… Torna un appuntamento di assoluto rilievo a livello ligure e nazione: la Sagra del Bagnun di Riva Trigoso.

Giunto all’edizione numero 55, l’evento ripropone puntualmente come ogni anno l’antico piatto dei pescatori a base di acciughe “nostrane”, gallette di pane dei panifici del Levante e della Fontanabuona, pomodoro, olio extravergine di oliva della cooperativa olivicoltori di Sestri Levante.

La sagra è in programma da venerdì 17 a domenica 19 luglio 2015 nei giardini del bordo di Ponente di Riva Trigoso, frazione marinara e cantieristica di Sestri Levante. E’ previsto l’impiego di circa 6 quintali di acciughe rigorosamente a “miglio zero” del Mar Ligure, pescate tra Sestri Levante e Portofino e di oltre 5 mila piatti distribuiti gratuitamente nella serata di sabato. “Una realtà che ha pochi eguali nel Mediterraneo”, spiega Franco Po, giornalista e presidente dell’Associazione Bagnun Onlus.

Fitto il programma degli appuntamenti che si apriranno venerdì 17 alle 21.30 con il concerto della Filarmonica “Città di Sestri Levante”. Sabato 18, dalle 19,30 alle 23.30, distribuzione gratuita del “Bagnun”, poi le danze con orchestra Dolce Amaro e in chiusura lo spettacolo pirotecnico sul mare curato dalla Pirotecnica Fontanabuona di Gianpietro Leverone di Cicagna. Domenica 19 luglio, alle 10.30, giochi e intrattenimento con Arci Ragazzi, alle 12,30 degustazione di piatti liguri e alle 21,30 concerto della band di Dina Manfred. L’ingresso è libero.