Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rendiconto 2014, parere favorevole delle Commissioni Salute e Sicurezza e Attività Produttive

Regione. La II Commissione Salute e Sicurezza sociale questa mattina ha dato parere favorevole al Disegno di legge n.4 “Rendiconto Generale dell’Amministrazione della Regione Liguria per l’esercizio finanziario 2014”.

Parere favorevole è stato espresso da tutti i gruppi eccetto Movimento 5 Stelle, e Rete a Sinistra, che hanno votato contro.

Il parere sul Rendiconto riguardava gli argomenti di competenza della II Commissione: Salute, Igiene e veterinaria, Tutela dei consumatori, Alimentazione, Politiche sociali e servizi alla persona, Terzo settore, Organizzazione, Programmazione e controllo dei servizi sanitari negli istituti penitenziari, Immigrazione ed Emigrazione, Cooperazione internazionale.

“Prendiamo atto di un Rendiconto che si riferisce al 2014 e anche i primi sei mesi del 2015 non sono di nostra competenza e la responsabilità è della precedente amministrazione regionale. Le responsabilità politiche dell’attuale giunta – ha sottolineato – riguardano gli atti compiuti solo dal giugno scorso, infatti l’assessore alla Sanità Viale ha dato mandato di fare una revisione sul settore, che sarà la base su cui imposteremo la programmazione di questa legislatura”. Lo ha dichiarato il Presidente della commissione Matteo Rosso (Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale).

Vicepresidente Valter Ferrando (Pd): “Con questo rendiconto è stata approvata la fotografia di quanto fatto nel 2014. E non dimentichiamoci che stiamo parlando di un bilancio certificato”. Lo ha detto il vicepresidente Valter Ferrando (Pd), puntualizzando che: “Chi ha votato contro ha espresso un voto ideologico perché, lo sottolineo ancora, stiamo parlando di un bilancio certificato”.

Subito è arrivata la replica del consigliere Pastorino. “Rete a Sinistra non condivide la gestione della sanità negli ultimi cinque anni. Per questo motivo oggi in II Commissione abbiamo espresso parere contrario al Rendiconto 2014”. Poi la risposta al vicepresidente, che ha definito “ideologico” il voto contrario. “Il rendiconto 2014 che abbiano esaminato questa mattina è la traduzione economica di scelte di merito che noi non condividiamo, quindi il nostro non è stato un voto ideologico, ma nel merito delle questione. E’ a questa amministrazione della sanità – ha concluso Pastorino – che il mio gruppo si oppone, una amministrazione che, peraltro, ha prodotto anche gravi buchi di bilancio come riportato dai media genovesi in questi giorni”.

Anche Francesco Battistini ha spiegato le ragioni che hanno spinto i consiglieri del Movimento 5 Stelle a esprimere parere contrario al Rendiconto 2014 nella seduta di oggi della II Commissione Salute e Sicurezza sociale. “Non condividiamo affatto il metodo di gestione della Sanità Regionale della passata amministrazione per questo, in Commissione II, – ha dichiarato il Consigliere – abbiamo cercato di essere costruttivi senza fermarci alle critiche, ma cercando di offrire al nuovo assessore Sonia Viale proposte che potessero migliorare la qualità dei servizi erogati al cittadino. Nelle scorse legislature targate Burlando sono mancate le pianificazioni in ambito sanitario di breve, di medio e soprattutto di lungo periodo. Una sorta di nave senza bussola in mezzo alla tempesta”.

Oggi pomeriggio il Disegno di legge n.4 è stato sottoposto all’esame anche della III Commissione-Attività produttive, Cultura, Formazione e Lavoro, che ha dato a sua volta parere favorevole. Nei prossimi giorni il documento verrà sottoposto al parere della I Commissione Affari generali, Istituzionali e Bilancio.