Fine della storia

Nel riscatto anche i reggiseni. Università di Genova: “liberato” il Gonfalone

Genova. Dopo le polemiche si è arrivati all’accordo. Il Gonfalone dell’Università di Genova torna così al suo posto, anche se l’Ateneo ha dovuto “sborsare” per il riscatto. A rapirlo erano stati i Goliardi del Dogatum Genuense S.O.G.L lo scorso 22 giugno.

I rapitori avevano chiesto un riscatto simbolico in bacco e tabacco e venere, consistente in 6,9 litri di champagne, 69 pacchetti di sigarette e i reggiseni autografati delle docenti del Senato accademico, scatenando le accuse di sessismo.

“Alcuni professori molto giocosi hanno pagato il riscatto anche se non rispondente al 100% alla richiesta che avevamo fatto volutamente elevata”, spiega il Serenissimo Doge Paganus De Federiciae II. “Avevamo chiesto anche le mutande dei professori ma non sono state consegnate”.

leggi anche
  • Audace colpo
    Università di Genova, i goliardi “rapiscono” il gonfalone: il riscatto in reggiseni
  • Gonfalone in ostaggio
    I goliardi “rapiscono” il gonfalone, l’Università di Genova: “Furto e richiesta sessista”