Economia

Manutenzione autostrade, martedì 7 luglio sciopero a Genova

Genova. I lavoratori SPEA e Pavimental, aziende che si occupano della manutenzione delle autostrade, delle unità operative di Genova martedì 7 luglio scenderanno in sciopero e effettueranno un presidio presso la Direzione Primo Tronco, presso l’entrata del casello Genova Ovest. La protesta è organizzata per dire no alla Legge Delega Appalti, approvata in Senato e prevista in discussione alla Camera nel mese di settembre.

“Tale disegno di Legge – si legge in una nota – se approvato integralmente, comporterà l’obbligo per i concessionari di affidare in gara a terzi il 100% dei lavori e dei servizi, prevedendo un periodo transitorio di adeguamento di soli 12 mesi. Tutto questo comporterà inevitabilmente la perdita delle professionalità presenti nel comparto della manutenzione e progettazione delle autostrade e quindi il peggioramento della qualità e dei tempi di realizzazione dei lavori autostradali, con gravi rischi per le utenze ed un livello di generale dequalificazione delle attività di progettazione e manutenzione dei lavori in ambito autostradale. L’impatto di tali scelte, mascherate con il nobile intento di favorire la libera competizione fra imprese, favorirà elusione contributiva e retributiva, genererà insicurezza per gli utenti della rete autostradale ed impatterà pesantemente sulle economie locali delle aree interessate, fra le quali il tronco di Genova. Il dramma, in termini sociali, riguarderà per Genova centinaia di lavoratori e le loro famiglie, causando un ulteriore impoverimento del tessuto produttivo locale”.

Per scongiurare questo scenario, “i lavoratori di Spea e Pavimental, congiuntamente alle Organizzazioni Sindacali Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil di Genova, chiedono l’intervento di Prefettura, Comune di Genova e Regione Liguria, affinché si facciano Portavoce presso il Governo Centrale della situazione di disagio sopra evidenziata, per cogliere l’obiettivo di modificare, nel corso dell’iter parlamentare, i commi relativi a tali norme inique e sbagliate”.

leggi anche
  • Appalti autostrade
    No al nuovo codice degli appalti: domani manifestazione a Genova