Violenza sessuale

Genova, violentò ripetutamente i suoi tre figli piccoli: padre aguzzino in manette

Prime le violenze sulla figliastra, poi sui suoi due bambini di 7 e 8 anni

Genova. Ha violentato ripetutamente la figliastra e i suo stessi figli, tutti bambini di età compresa tra i 7 e i 10 anni. Per questo un ecuadoriano di 39 anni, residente a Genova e pregiudicato, nella serata di ieri è stato arrestato dalla polizia per violenza sessuale aggravata e continuata.

Da quanto emerso durante il processo, infatti, l’uomo avrebbe abusato della propria autorità di genitore, anche se non naturale, per violentare la figliastra di solo dieci anni. Per questo l’uomo è stato condannato alla pena di anni 9 di reclusione, ma la terribile vicenda non finisce qui.

Nel 2013, infatti, ha sottoposto a ripetuti atti sessuali anche i suoi due figli minori di anni 7 e 8, avuti con la compagna convivente, madre della bambina violentata.

La misura cautelare in carcere è stata disposta dal Giudice della 1° Sezione penale del Tribunale, che ha condannato il 39enne e sostituito la precedente misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa, già applicata dal 2013, sia alla luce delle reiterate condotte emerse nei confronti della stessa bambina durante il processo oltre che in pregiudizio dei due figli minori, sia per la ritenuta pericolosità dell’uomo volta a commettere abusi su minori in genere.

Anche questo aspetto, infatti, era emerso nel corso del processo, in cui sono state riferite le intenzioni dell’uomo a mettere in atto violenze su altri minori appartenenti alla sfera familiare delle vittime.

Per quanto riguarda gli abusi sui suoi figli, è stato rinviato a giudizio dal gup nell’ambito di differente procedimento. Ora il padre aguzzino, il cui arresto è stato eseguito da personale della Sezione Reati contro la persona in danno di minori e sessuali della Squadra Mobile, è rinchiuso nel carcere di Marassi.