è polemica

G8 di Genova, Coisp raccoglie le firme: “Via la targa a Carlo Giuliani”

Genova. Si avvicina il 20 luglio, quattordicesimo anniversario della morte di Carlo Giuliani, e il sindacato di polizia Coisp lancia la raccolta firme per far rimuovere da piazza Alimonda la targa che ricorda il giovane e promuove una manifestazione in quel luogo “per ricordare tutta la verità sul G8”.

“Finalmente dopo 14 anni saremo in piazza Alimonda per ricordare gli scontri di Piazza, le scene di devastazione e saccheggio con il pensiero che un estintore possa diventare un’arma da usare contro le forze dell’ordine” afferma in una nota il segretario del Coisp Liguria Matteo Bianchi.

Secondo il sindacato non si tratta di una “provocazione: vogliamo un momento costruttivo dal quale però far emergere il G8 genovese in tutta la sua cruda e difficile realtà, evitando che diventi per l’ennesima volta solo un pretesto per accattare le forze di polizia”. Il Coisp sostiene di esser riuscito ad ottenere il via libera a svolgere la manifestazione in piazza Alimonda, dopo diversi tentativi falliti, grazie ad una richiesta formale inviata 2 anni fa, “dopo l’ennesimo divieto”.

La giornata del Coisp prevede anche una raccolta firme “per far rimuovere dalla piazza il monumento posato per ricordare la memoria di Carlo Giuliani che, per chi non lo ricordasse, cercò di uccidere, servendosi di un estintore, un carabiniere”. Il sindacato sostiene che la raccolta firme “non vuole essere affatto un attacco alla famiglia Giuliani ma una vera e propria azione per il senso civico della città di Genova che a tutt’oggi, per bocca dei propri rappresentanti politici locali e di chi ha autorizzato materialmente la posa in opera di detto monumento, non ha ancora ricevuto una spiegazione su quale esempio possa essere per le generazioni future la memoria di Carlo Giuliani”.

leggi anche
  • Dopo strasburgo
    Diaz, Landini: “Su G8 troppa ipocrisia, ognuno risponda a propria coscienza. Se ne ha una”
  • Caso diaz
    G8, Bagnasco: “Tortura da condannare, Italia si rimetta al passo con Europa”