Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Fermatelo, sta scappando!”, donna rapinata nel portone: preso l’aggressore

Genova. Erano circa le 10 di ieri mattina, quando due agenti della polizia municipale in servizio in via Ruspoli hanno sentito delle forti grida provenienti dall’intersezione con via della Libertà, dove alcune persone, indicando un uomo che stava correndo verso corso Torino, gridavano frasi del tipo “fermatelo”, “sta scappando”.

Il fuggitivo, che stava attraversando la carreggiata verso via Cecchi, accortosi della presenza degli agenti ha iniziato immediatamente a correre verso levante, ma è stato raggiunto nei giardini di via Cecchi e bloccato a seguito di una breve colluttazione.

Dopo pochi istanti sono arrivati i passanti che avevano richiamato l’attenzione degli agenti e la donna rapinata ha subito riconosciuto l’uomo che poco prima, mentre era all’interno del portone della sua abitazione al civico 17 di via della Libertà, le aveva strappato la catenina d’oro che portava al collo per poi allontanarsi subito uscendo dal portone e dirigendosi verso via Ruspoli.

La vittima è stata trasportata al pronto soccorso dell’Ospedale Galliera, dove è stata refertata con 15 giorni di prognosi, e a causa della colluttazione anche uno degli agenti è stato accompagnato presso il pronto soccorso del San Martino, dove è stato rilasciato un referto per 10 giorni di prognosi.

L’arrestato, essendo privo di documenti, è stato accompagnato presso la Polizia Scientifica della Questura per i rilievi di rito, dai quali è emerso che in passato era stato arrestato altre volte per reati dello stesso tipo.

L’uomo, un 43enne ecuadoriano, è stato portato nel carcere di Marassi.