Indagini in corso

Da una comunità di Genova ad un torrente di Carrara: 40enne ritrovato morto

E’ stato ritrovato morto questa mattina a Carrara, dopo che, secondo i primi riscontri, si era allontanato nelle scorse ore da una comunità di Genova. Indagini ancora in corso per chiarire la fine di un uomo, presumibilmente un cittadino marocchino di età stimata tra i 30 e i 40 anni, ritrovato senza vita in un torrente tra Toscana e Liguria.

Il cadavere, con la testa immersa nell’acqua, è stato notato da alcuni passanti. Secondo una prima ipotesi, l’uomo potrebbe essere prima caduto nel torrente Parmignola e poi annegato.

In tasca aveva 300 euro, ma era senza documenti. Il cadavere è stato recuperato dai vigili del fuoco e trasferito all’obitorio dell’ospedale di Carrara. La squadra scientifica del commissariato attraverso le impronte digitali sta cercando di risalire all’identità della vittima.

Più informazioni
leggi anche
  • Genova
    Genova Sampierdarena, ritrovato morto in casa: il cadavere era completamente mummificato
  • Rapallo
    Tragedia della solitudine a Rapallo, trovato morto in casa: era deceduto da giorni