Economia

Comune di Genova, approvato il bilancio di previsione 2015

Genova. E’ stato approvato oggi dal consiglio comunale con 24 sì, 11 no e un astenuto il bilancio di previsione 2015. Sarà di 827 milioni di euro la capacità di spesa del Comune nel corso dell’anno. Favorevoli Pd, Lista Doria, Sel, Possibile, Udc, Progresso Ligure e il consigliere del Gruppo Misto Franco De Benedictis. Contrari M5S, Fi, Lista Musso e FdS. Astenuto il consigliere del Gruppo Misto Salvatore Mazzei. Assenti Area Popolare e Lega Nord.

“Un bilancio rigoroso, senza spese assurde, che mira a un rigoroso equilibrio dei conti e a garantire i servizi essenziali – ha detto il sindaco Marco Doria – I tagli statali sono stati pesantissimi, solo parzialmente compensati dall’inasprimento della pressione fiscale locale, ruolo a cui gli ultimi Governi ci hanno costretti”.

Rimane intanto in sospeso la questione dei 20 milioni del fondo statale di compensazione Imu-Tasi che il governo avrebbe dovuto confermare entro oggi. Il Comune di Genova rischia di dover penalizzare settori come il sociale, la scuola e il turismo. Per la prima volta il Comune attiverà un “Fondo di restituzione” da 500 mila euro per esonerare le famiglie più bisognose dal pagamento della Tasi e dell’Imu.

Il trend di riduzione del debito pubblico del Comune di Genova prosegue passando dal miliardo e 249 milioni del 2014 al miliardo e 227 milioni del 2015, ammontava a un miliardo e 394 milioni nel 2005.

leggi anche
  • Preventivo 2015
    Tursi approva il bilancio a metà: “A luglio altri 20 milioni per finanziare ciò che oggi resta fuori”