Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Centri per l’impiego, l’ex assessore Rossetti: “Se c’è volontà politica tra residui e risorse proprie i fondi per salvare servizio ci sono”

Genova. L’ex assessore al bilancio della Regione Pippo Rossetti interviene nel ‘rimpallo’ di responsabilità sulla mancanza di risorse economiche (oltre 2 milioni di euro) che serve, e in fretta, per dare continuità ai servizi per l’impiego e che oggi ha portato i lavoratori all’ennesima manifestazione di protesta, questa volta nella sede del consiglio metropolitano.

“L’assessore Cavo – dice Rossetti – ha dichiarato che i residui di spesa non ci sono, ma basterebbe che Regione e città metropolitana si parlassero per arrivare alla conclusione che non è così”. Rossetti cita diversi capitoli di spesa dove si possono trovare risorse avanzate: “Alcune decine di migliaia di euro si possono trovare nei residui delle annualità dei fondi Fse 2007-2013 e nei progetti della Regione Liguria 2007-2013. In secondo luogo il 1 luglio dovevano concludersi con residui che i progetti di inclusione sociale che avevano visto un investimento di circa 19 milioni. Se ci fosse un residuo del 10%, è facile vedere come buona parte del necessario potrebbe essere recuperato da lì”.

Ancora: “La giunta deve spiegare come ha intenzione di spendere circa un milione di euro sulle leggi governate da Berrino e destinate ai cantieri scuola lavoro e ai centri per l’impiego. Inoltre c’è la sovrapposizione di alcune attività con Garanzia Giovani”. “Infine – conclude Rossetti – poiché la Regione Liguria a settembre dovrà fare un assestamento di bilancio la Giunta deve dire se vuole o meno privilegiare questo tipo di servizi e metterci altre risorse proprie, sennò parlare accusando gli altri di non aver lasciato risorse è troppo facile”.

Per l’ex assessore anche la città metropolitana ha le sue colpe: “I primi di giugno abbiamo destinato a loro 5 milioni e mezzo per il nuovo bando, bando che uscirà solo la prossima settimana: 45 giorni sono francamente molti”.