Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Animatheatre al via: spettacoli multimediali per i teatri storici della Ligura

Più informazioni su

Liguria. Si svolgerà dal 30 luglio al 2 agosto 2015 “Animatheatre – Le notti dei teatri storici della Liguria”, un grande evento itinerante di spettacoli multimediali con proiezioni e musica che celebra i teatri storici della Regione Liguria.

Un evento che unisce a distanza alcuni dei più importanti Teatri Storici della Liguria, da Ventimiglia a La Spezia passando per Finale Ligure, Savona e Camogli, e che costituisce la fase più festosa del progetto “Rete dei Teatri storici della Liguria”, avviato nel novembre del 2013 e promosso dall’Assessorato alla Cultura della Regione Liguria in collaborazione con la Fondazione Genova Palazzo Ducale e sostenuto dalla Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando “Le risorse culturali e paesaggistiche del territorio: una valorizzazione a rete”, in sinergia con i Comuni coinvolti.

L’ideazione dell’evento è a cura di Laura Sicignano, direttrice del Teatro Cargo di Genova, l’esecuzione artistica è affidata ad Alpha Version, progetto costituito da Luca Serra e Francesco Calzona, mentre l’esecuzione tecnica ed organizzativa viene realizzata grazie all’apporto fondamentale delle amministrazioni comunali e dei responsabili delle strutture teatrali coinvolte.

Il titolo dell’evento è Animatheatre perché l’intento è proprio quello di animare i Teatri Storici dando al contempo voce e visibilità alla loro anima. La parola anima è infatti da intendersi in tutte le sue accezioni. Anima come forma verbale di “animare”, nel senso di rendere viva con le immagini e la musica una superficie immutabile, di vivificare un qualcosa di antico, moribondo o inutilizzato, qualcosa che merita di tornare in vita in tutto il suo splendore. anima come sostantivo: il teatro non è un mero spazio architettonico vuoto, ma un luogo di incontri artistici e umani, un luogo dove si raccontano storie, dove si cerca di elevare lo spirito e di dare sollievo alla psiche.

Il video ed il sonoro saranno perfettamente integrati, sincronizzati e legati l’uno con l’altro. Le animazioni, rivolte a valorizzare al massimo ogni singolo Teatro, sono create digitalmente con un software che permette di rendere ogni elemento grafico reattivo all’audio, modificandone diversi parametri. Può verificarsi ad esempio che un suono forte faccia aumentare la rotazione di una forma, piuttosto che un suono più o meno filtrato cambi la forma stessa.

Animatheatre si svolgerà il 30 luglio alle ore 21:30 a Camogli sulla facciata del Teatro Sociale e a La Spezia sulla facciata del Teatro Civico, il 31 luglio alle ore 22:00 a Ventimiglia sulla terrazza del Forte dell’Annunziata, il 1 agosto alle ore 21:30 a Savona sulla facciata del Teatro Chiabrera ed il 2 agosto alle ore 21:30 a Imperia sulla facciate del Teatro Cavour e a Finale Ligure sulla facciata del Palazzo del Tribunale. A Ventimiglia e Finale Ligure l’evento non si svolge sulle facciate dei rispettivi teatri storici poiché impossibilitati dal punto di vista tecnico e logistico.

Eventi a titolo gratuito che hanno anche lo scopo di attirare l’attenzione di cittadini e turisti sul patrimonio artistico, architettonico, culturale, sociale ed istituzionale di edifici che costituiscono una parte importante della memoria storica dell’Italia da fine Ottocento ad oggi. Al centro dell’attenzione ci sarà la struttura architettonica illuminata dalle videoproiezioni e avvolta in un ambiente sonoro che il passante può soffermarsi a guardare e ascoltare per un tempo libero, avendo anche la possibilità di ricevere brochure e informazioni sul progetto.

Utilizzando linguaggi contemporanei è possibile catalizzare l’attenzione sugli edifici, anche se in restauro come il Teatro Sociale di Camogli e il Teatro Chiabrera di Savona, di un pubblico vasto ed eterogeneo, arrivando con la musica anche ai giovani.