Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Toto giunta, brainstorming in convento per decidere. Ancora incerta la composizione del consiglio

Niente via Fieschi per Lilli Lauro se due consiglieri eletti nel listino non si dimetteranno

Genova. Si terrà nel Monastero di Santa Croce a Bocca di Magra, meta di ritiri spirituali ma anche location ricercata per meeting e convegni, il summit decisivo per decidere i nomi della giunta Toti. Una sorta di ‘brainstorming’ che si svolgerà alla fine della prossima settimana e che, oltre ai candidati e ai coordinatori dei partiti, potrebbe vedere la presenza di numerosi big nazionali.

Solo allora verrano sciolti tutti i nodi che riguardano soprattutto l’assessorato alla sanità (un tecnico lombardo o un veneto, ma ancora la decisione non è stata presa) e la distribuzione delle deleghe.

Per quanto riguarda le ‘quotazioni’ dei potenziali assessori tornano a salire quelle di Ilaria Cavo come assessore al welfare, lavoro, formazione e pari opportunità mentre il compagno di listino Giacomo Giampedrone dovrebbe diventare il capogruppo della lista Toti. Il capogruppo di Forza Italia dovrebbe invece essere Marco Scajola, mentre per la Lega in pole c’è l’imperiese Alessandro Piana.

I restanti nomi sono al momento confermati: Carlo Fidanza di FdI al Turismo e Infrastrutture, Luca Gandullia al Bilancio, Edoardo Rixi allo Sviluppo economico, porti e Infrastrutture, Sonia Viale a Immigrazione e Sicurezza e Stefano Mai (Lega Nord) Ambiente e Agricoltura.

Domani intanto Francesco Bruzzone, che dovrebbe diventare presidente del consiglio comunale, scioglierà il nodo sul posto che lascerà libero: molto probabilmente si tratterà di Genova. A entrare in consiglio dovrebbe essere quindi Alessandro Puggioni.

Sempre per quando riguarda il consiglio sembrano calare le quotazioni della capogruppo di FI a Tursi Lilli Lauro. La candidata, sponsorizzata dal coordinatore regionale Sandro Biasotti, potrà mettere piedi in via Fieschi solo se saranno due i consiglieri del listino di Toti a dimettersi per diventare assessori e con il passare dei giorni l’ipotesi sembra sempre meno probabile.

Intanto il primo consiglio regionale è stato convocato dal presidente uscente Michele Boffa per il prossimo primo luglio.