"Tassa day" sulla casa: tutto quello che c'è da sapere su Imu e Tasi e le sanzioni per chi paga in ritardo - Genova 24
Imu e tasi

“Tassa day” sulla casa: tutto quello che c’è da sapere su Imu e Tasi e le sanzioni per chi paga in ritardo

In Provincia di Genova 52 sportelli postali dedicati

imu

Genova. Scade oggi il termine per pagare gli acconti delle tasse sulla casa, cioè Imu e Tasi. Se alcune città hanno apportato aumenti, l’amministrazione di Genova ha invece deciso di mantenere le stesse aliquote del 2014.

I metodi di pagamento sono svariati, a partire dal classico bollettino postale e dal modello F24, che permette anche di pagare le tasse attraverso internet, sfruttando i servizi telematici eventualmente forniti dal proprio conto bancario. Questo potrebbe essere un buon metodo per evitare le code che oggi, essendo l’ultimo giorno utile, potrebbero essere maggiori.

Per chi vuole pagare Imu e Tasi online ma non possiede un conto bancario con servizi telematici, è possibile utilizzare il sito di Poste Italiane compilando i dati online. Anche quest’anno, inoltre, Poste Italiane ha messo a disposizione dei cittadini in 52 uffici postali della provincia di Genova uno sportello dedicato al pagamento dei bollettini postali ed F24. Lo sportello è attivo nei seguenti uffici postali: Camogli, Chiavari, Lavagna, Rapallo, Recco, Santa Margherita Ligure, Sestri Levante, Genova Centro, Genova Sampierdarena, Genova 1, Genova 2, Genova 6, Genova 7, Genova 8, Genova 10, Genova 12, Genova 13, Genova 14, Genova 15, Genova 16, Genova 18, Genova 19, Genova 22, Genova 24, Genova 26, Genova 27, Genova 28, Genova 29, Genova 30, Genova 33, Genova 36, Genova 38, Genova 39, Genova 43, Genova 44, Genova 45, Genova 47, Genova 49, Genova 51, Genova 52, Genova 54, Genova 55, Genova 57, Genova 58, Genova 60, Genova 61, Genova 66, Genova 67, Genova 68, Arenzano, Cogoleto, Sestri Ponente.

Gli sportelli dedicati al pagamento dei bollettini postali saranno attivi durante l’intera giornata lavorativa, consentendo di velocizzare le operazioni di pagamento ed agevolando la clientela soprattutto nelle giornate con affluenza più elevata. Il bollettino di conto corrente postale può essere pagato presso gli uffici postali con il contante, le carte Postamat dei titolari di conto BancoPosta e con i bancomat di tutti gli Istituti bancari.

In caso di omesso o tardivo pagamento di Tasi e Imu, oltre all’imposta dovuta si dovrà versare il 30% in più. E’ però possibile utilizzare la procedura del ravvedimento operoso che prevede quattro tipologie.

Sprint: prevede la possibilità di sanare la propria situazione versando l’imposta dovuta entro 14 giorni dalla scadenza con una sanzione dello 0,2% giornaliero del valore dell’imposta più interessi giornalieri calcolati sul tasso di riferimento annuale che per quest’anno è stato fissato nello 0,5% annuo. Breve: Applicabile dal 15° al 30° giorno di ritardo, prevede una sanzione fissa del 3% dell’importo da versare più gli interessi giornalieri calcolati sul tasso di riferimento annuale.

Infine ci sono il ravvedimento medio e quello lungo, ma forse in questi casi è più semplice affidarsi ai calcoli di commercialisti e Caf.