Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Porto di Santa Margherita, Carannante (Pcl): “Inizia una nuova battaglia contro le speculazioni”

Santa Margherita. “Un porto degradato grazie a 40 anni di politiche compiacenti che hanno favorito una totale anarchia della classe dirigente nella gestione delle concessioni dei pontili e di tutto il litorale. Progetti speculativi che incombono sulla città, comitati cittadini isolati ridotti a comitati d’opinione legati al politico di turno, con nessuna intenzione di partecipare da protagonisti nello sviluppo dell’area portuale, amministratori pubblici che lavorano nell’ombra e hanno quasi paura (se non vergogna) ad esprimere a chiare lettere la loro opinione”. Lo scrive in una nota Andrea Carannante, Pcl Tigullio.

“La loro opinione rimane nelle stanze del palazzo, per loro sono più importanti gli equilibri del potere, i numeri delle maggioranze, si esprimeranno solo quando le cose si saranno sistemate nel modo più opportunistico possibile.
Oggi è il momento di rilanciare, alzare l’asticella, elevare lo scontro, è il momento di contrapporre una forza uguale e contraria alla forza con le quale le istituzioni e gli speculatori vorrebbero imporre il futuro di Santa Margherita”, prosegue.

“Per quello riuniremo le forze più radicali e antagoniste per dare il via alla nuova fase, perché la verità è che non esistono i cittadini, esistono solo le classi. O si sta da una parte o si sta dall’altra”, conclude.