Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Partecipate, Pcl: “Incondizionatamente con i lavoratori”

Più informazioni su

Genova. “Per la seconda volta è andato a vuoto il tentativo della Giunta Doria di approvare la tanto contestata delibera comunale sulle partecipate. Ancora una volta è stata decisiva la mobilitazione dei lavoratori fuori e dentro Palazzo Tursi”. Lo scrive il Pcl di Genova in una nota.

“E le voci ricorrenti sulla stampa, circa un probabile allargamento della maggioranza ad esponenti di area centrista, sono indicative del fatto che ne’ il Sindaco ne’ tantomeno il PD hanno intenzione di indietreggiare sulla delibera, ma vogliono assicurarsi una maggioranza più solida di quella attuale, per meglio proseguire con le loro politiche antioperaie, senza ulteriori ritardi. Questa delibera si incastra infatti secondo noi in un quadro più complesso che tende alle privatizzazioni dei servizi. Per questo è necessario che i lavoratori delle aziende partecipate proseguano con la lotta, saldando fra loro in un’unica sola vertenza le richieste di Aster, Amiu e AMT per fare pressioni sui sindacati di settore al fine di mantenere alto lo stato di agitazione e tenersi pronti, in qualsiasi momento, a proclamare lo sciopero congiunto per tutte le aziende comunali”, prosegue la nota.

“Come Partito Comunista dei Lavoratori (PCL) siamo e continueremo ad essere schierati dalla parte dei lavoratori delle aziende partecipate e disponibili a costruire il più ampio fronte unico di lotta contro le politiche antioperaie della Giunta Doria, per dire no alle privatizzazioni e ad ogni forma di tagli e sacrifici per lavoratori e utenza genovese.
Invitiamo i lavoratori di AMIU – AMT – ASTER e i cittadini genovesi a partecipare alla nostra assemblea pubblica di Martedì 30 Giugno, dalle ore 20.45 c/o il CAP di via Albertazzi 3, zona S.Benigno (GE), nella quale interverrano: Marco Ferrando, portavoce nazionale del PCL e Matteo Piccardi, candidato del PCL alle recenti Regionali. Sarà un’ occasione per confrontarci direttamente su questi temi, con i lavoratori e i cittadini genovesi”, termina il Pcl.