Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Partecipate, Pcl: “Delibera inaccettabile, venga ritirata”

Più informazioni su

Genova. “La forte ed efficace manifestazione di protesta del 16 Giugno – con presidio fuori e dentro Palazzo Tursi da parte di un centinaio di lavoratori di AMIU-AMT-ASTER – ha portato alla sospensione della tanto discussa delibera “Linee guida sul personale delle aziende partecipate”, che prevede il blocco degli stipendi per gli anni 2015 e 2016, e forti vincoli alle assunzioni”. Questo è quanto si legge in una nota del Pcl ligure.

“Si tratta di una prima vittoria contro l’ennesimo attacco portato avanti dalla Giunta Doria contro i lavoratori delle aziende comunali. Ma non è ancora finita, perchè la delibera è stata rinviata a martedì prossimo (23 Giugno). Per questo occorre proseguire con la lotta. I lavoratori di AMIU hanno lanciato un appello ai principali sindacati, che come PCL condividiamo pienamente: per il prossimo 23 Giugno venga proclamata una nuova giornata di mobilitazione per tutti i lavoratori delle aziende partecipate, allo scopo di mantenere alto il livello di pressione sulla giunta comunale”, continua la nota.

“Utilizzando anche strumenti come le assemblee in orario di lavoro e la designazione di delegazioni di lavoratori a fine turno, per bypassare le regole previste dalla legge 146/1990 e consentire ai lavoratori di poter manifestare ancora. Saremo al fianco dei lavoratori, come sempre. Le loro ragioni sono le nostre”, termina la nota.