Tensione

Sì alla delibera sulle partecipate, Tursi blindato e lavoratori in corteo nel centro di Genova fotogallery

Imponente lo schieramento di forze davanti al Comune in occasione della seduta di consiglio a porte chiuse

Genova.  Agg. h. 17.15 La delibera sulle società partecipate è stata approvata dal consiglio comunale con 22 voti a favore. Determinanti i voti di Udc e Gruppo Misto.

Agg. h. 15.50 I lavoratori hanno bloccato piazza Corvetto, mentre una delegazione sta incontrando il Prefetto di Genova. Mentre a Tursi proseguono le votazioni, si fa sempre più probabile una giornata di sciopero di tutte le aziende partecipate dal Comune, che dovrebbe avvenire il prossimo 14 luglio.

Palazzo Tursi chiuso per delibera, mentre i lavoratori, da alcune ore in presidio, stanno dando vita ad un corteo di protesta. Il provvedimento sulle aziende partecipate viene discusso in queste ore in un’Aula Rossa a cui, per motivi di sicurezza, non è stato permesso l’accesso al pubblico, mentre continua la dura opposizione da parte dei dipendenti.

Il corteo si è diretto verso piazza Portello, causando notevoli problemi alla circolazione stradale. Intanto il Comune rimane blindato da un imponente schieramento di forze dell’ordine.

Il transito pedonale in via Garibaldi è bloccato davanti a Tursi, con l’accesso contingentato. Nei pressi di Tursi si è visto anche il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, uscito dopo un incontro con il sindaco Doria, che si è fermato a dialogare con alcuni lavoratori Amiu.

leggi anche
  • Chi vota come
    Partecipate, la maggioranza “conta” i voti: i numeri ci sono grazie a gruppo misto e Udc
  • E' deciso
    Delibera partecipate, Tursi chiude le porte ai lavoratori: domani seduta senza pubblico