Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Mercatino di Turati, dopo la rissa di ieri nuovo blitz di polizia e vigili: 25 identificati, molta merce sequestrata

La zona di piazza Raibetta questa mattina era quasi militarizzata

Genova. Venticinque fermi per identificazione e una dozzina di verbali di sequestro. E’ questo il bilancio di polizia municipale e polizia di stato al mercatino di via Turati. Dopo la rissa fra ambulanti di ieri mattina, infatti, la zona intorno a piazza Raibetta oggi era quasi militarizzata, con due furgoni della polizia di stato, volanti e una presenza massiccia della municipale. Tra la merce sequestrata anche due spray al peperoncino.

Qualcuno intanto, oltre alla vendita di vestiti e scarpe provenienti dai cassonetti della Caritas, si era organizzato anche con termos e panini. Anche in questo caso è scattato il sequestro. Sei stranieri, privi di documenti, sono stati portati in questura per il fotosegnalamento.

Intanto a poche decine di metri, nel contestato parcheggio di corso Quadrio, al momento invaso dalle acque nere a causa della fognatura rotta, sono arrivati gli uomini di Aster. Per il Comune di Genova è ancora quella l’area che potrebbe essere destinata al mercatino, anche se altri vorrebbero utilizzare il parcheggio (attualmente in concessione alla Porto Antico) sotto la sopraelevata, idea che piacerebbe anche alla polizia municipale in quanto il parcheggio potrebbe essere utilizzato dagli ambulanti dalle 8 alle 15 e poi dato ai residenti della zona. Ma un accordo in tal senso non è stato ancora trovato.