Alzo zero

Liguria, Toti attacca Burlando: “Ritardi mostruosi dal tpl ai rifiuti, lavoriamo in emergenza”

Il governatore ligure ha incontrato oggi il sindaco di Genova Marco Doria: tema principale il personale dell'ex provincia

Genova. Rifiuti, trasporto pubblico locale, ma anche lavoratori dell’ex provincia. Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria, incontra il sindaco di Genova Marco Doria e, al termine dell’appuntamento, spara a zero contro Claudio Burlando.

“Manca perfino un piano regionale dei rifiuti – spiega – non è mai stato fatto, è evidente che sarà una delle nostre prime incombenze, oggi stiamo lavorando in un clima
puramente emergenziale, trasferiamo i rifiuti nelle altre Regioni”.

Ritardi su ritardi, insomma. “Ci sono situazioni lasciate a metà, pasticciate. Sull’Agenzia regionale dei trasporti in Liguria l’amministrazione Burlando ci ha lasciato
una situazione di totale disastro. Mi sembra che si sia perso tantissimo tempo, che sarà difficile recuperare. Il ritardo è mostruoso, cerchiamo di metterci una pezza”.

Nel mirino anche la legge Delrio, uno dei temi discussi con il primo cittadino di Genova. “Abbiamo discusso – ha concluso Toti – del passaggio del personale e delle deleghe dell’ex Provincia di Genova alla Regione e alla Città metropolitana, non ci sono problemi aperti irrisolvibili, né sul personale, né sulle deleghe, c’è solo il tema della riorganizzazione”.

“Il problema dei lavoratori dell’ex Provincia va chiuso nelle prossime ore. Che la Legge Delrio fosse un pasticcio lo abbiamo detto più volte, ma arriveremo in fondo”.

leggi anche
  • Sanità, Toti: “Servizio badanti sospeso? Troveremo soluzioni”
  • A bocca di magra
    Toti annuncia: “Niente ferie, saremo modello sperimentale di buona politica”