Quantcast
Il dato

Immigrazione, i numeri della solidarietà: in provincia di Genova accolti 1.000 rifugiati in 15 anni

Genova. Dal 2001 a oggi la provincia di Genova ha accolto 1.088 immigrati richiedenti asilo e rifugiati, provenienti da 54 paesi. La maggior parte (150) arriva dalla Somalia, seguita da Eritrea e Turchia (119 ciascuno) e Nigeria (94). In molti casi si tratta di nuclei familiari (si contano 51 famiglie con 65 figli), ma anche di minori non accompagnati (ne sono stati seguiti 69).

Sono i numeri della solidarietà, resi noti dall’assessore comunale alle politiche socio-economiche e alla casa, Emanuela Fracassi. “Non ci sono solo le situazioni di emergenza che stiamo vedendo a Ventimiglia – ha detto l’assessore -. Ci sono anche percorsi di integrazione che funzionano e sono costituiti da interventi di sostegno e accompagnamento, corsi di formazione scolastica e professionale e azioni di tutela legale con una rete di associazioni mobilitate sul territorio”.

Il progetto Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) fornisce a Genova e provincia 183 posti di accoglienza distribuiti in alloggi e strutture collettive e costa 3 milioni e 152 mila euro all’anno, di cui l’80% finanziato con fondi del Ministero dell’interno e il resto dal Comune di Genova e dai soggetti partner.

leggi anche
  • Lo scontro
    Emergenza profughi, scontro “infuocato” tra Paita e Toti
  • Alla fiera
    Profughi, arrivati a Genova gli ultimi 49
  • Emergenza profughi, lettera aperta del Silp Cgil al Prefetto e al Questore