Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, sfrattato da casa: disoccupato si uccide

Licenziato, non riusciva più a pagare l'affitto

Più informazioni su

Si è impiccato perché non riusciva più a pagare l’affitto. E’ accaduto a Genova, la vittima è un disoccupato di 66 anni. La scoperta, avvenuta in piazza Garassini a Staglieno, è stata fatta questa mattina, nel corso della notifica di sfratto esecutivo.

La vittima è stata vista ieri sera dai vicini di casa, secondo gli investigatori, quindi, si sarebbe tolto la vita nella notte. L’uomo, che non avrebbe lasciato lettere o scritti, era stato licenziato circa due anni fa e da quel momento non aveva avuto più i soldi per pagare l’affitto. “Se mi sfrattano – aveva detto ai conoscenti – mi ammazzo. Non voglio finire per strada”.

L’uomo, secondo le testimonianze, era una persona tranquilla ma da quando aveva perso prima la moglie e poi il lavoro aveva iniziato a stare male. La proprietaria dell’appartamento aveva cercato di venirgli incontro, aspettando per alcuni mesi. Poi si era decisa a passare per le vie legali.

La salma si trova a disposizione dell’autorità giudiziaria, mentre sono in corso le indagini della polizia.