Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Delibera partecipate, Pcl: “La lotta continua”

Genova. “Dopo il doppio flop della giunta Doria – che per ben due volte non ha avuto il numero legale per approvare la tanto contestata delibera sulle partecipate – oggi la giunta ci riprova una terza volta. E per non rischiare di ritrovarsi nuovamente al centro delle contestazioni dei lavoratori, questa volta la giunta ha scelto di riunirsi a porte chiuse. Ciò a dimostrazione della distanza che si è ormai creata tra questa giunta e i lavoratori, una distanza che non potrà che crescere qualora la delibera venisse approvata”. Questo è quanto si legge in una nota del Pcl ligure.

“Preoccupano, in proposito, le voci circolate in questi giorni circa un possibile allargamento della maggioranza a elementi centristi: come se il problema non sia avere con sé la maggioranza dei lavoratori interessati alla delibera, ma la maggioranza dei consiglieri, e ogni mezzo è buono per procurarsela – prosegue la nota – Questa delibera va respinta a tutti i costi perchè, invece di intervenire sulle reali disfunzioni e sprechi aziendali, colpisce unicamente i lavoratori: nello specifico prevede il blocco degli stipendi per gli anni 2015 e 2016, e forti vincoli alle assunzioni; e si aggiunge al blocco dei contratti che dura ormai da ben 6 anni.! Per questo occorre proseguire con la lotta, ribattendo colpo su colpo”.

“Come militanti del Partito Comunista dei Lavoratori (PCL) siamo qui, anche oggi, per sostenere la lotta dei lavoratori delle aziende partecipate, e per invitarli a partecipare alla nostra assemblea pubblica di stasera, dalle ore 20.45 c/o il CAP di via Albertazzi 3, zona S.Benigno”, termina la nota.

All’assemblea prenderanno parte Marco Ferrando, portavoce nazionale del partito, e Matteo Piccardi, candidato presidente alle recenti elezioni regionali.